Berlusconi ha deciso. Sconterà la pena con l’affidamento in prova ai servizi sociali

silvio berlusconiRoma, 11 ottobre – I legali dell’ex premier Silvio Berlusconi, questa mattina, hanno depositato l’istanza per il loro cliente di scontare la pena per la condanna definitiva di frode fiscale, avuta con la chiusura del processo Mediaset, con “misure alternative al carcere”. Pertanto, Berlusconi dovrà scontare i 4 anni previsti (di cui 3 coperti da indulto) con l’affidamento in prova ai servizi sociali.

Ancora non si sa nulla sul nome dell’associazione che ospiterà il cavaliere. In queste ultime settimane molti enti si erano offerti di accettare l’incarico, tra cui alcune associazioni religiose come Exodus gestita da don Mazzi e il Ceis gestito da don Picchi. Nell’elenco compare anche un ente di ricerca (la Fondazione GeneticaMente) ed un’offerta da parte di Lele Mora, che dichiara:  “Venga a raccogliere i pomodori qui”. Tra le varie possibilità c’è anche quella di prestare lavoro nelle onlus Milan e Mediafriends, o per le agenzie collegate al gruppo Mondadori.

Ora si attende il parere definitivo della Giunta per le elezioni sulla decadenza dalla carica di Senatore. La Giunta si riunirà il 14 ottobre per il voto sulla relazione del Presidente Dario Stefàno.

Un ulteriore appuntamento cruciale per la vicenda del processo Mediaset, è il 19 ottobre, giorno in cui la Corte d’Appello definirà la durata della decadenza del Cavaliere dai pubblici uffici. La decisione dovrà esser però nuovamente sottoposta al vaglio della Corte Costituzionale, che si pronuncerà entro la metà del 2014.

Lascia un commento

13 + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.