Rifiuti: solo se i cittadini collaborano non saranno penalizzate ulteriormente le tasche dei napoletani.

A Napoli si torna a parlare di rifiuti, ma, ancor peggio, si mettono le mani in tasca ai napoletani. La notizia sconcertante, la riporta stamane il Mattino. Gli operatori dell’ Asia hanno fatto un lavoro straordinario lungo la circonvallazione esterna tra Napoli e Casoria. Gli illeciti nell’abbandonare i rifiuti erano elevatissimi.

Sono state rimosse 20 tonnellate tra rifiuti edili rifiuti ingombranti e pneumatici, oltre al residuo sempre indifferenziato. Coinvolti nella raccolta extra sono stati 10 operatori e 5 automezzi ch hanno collaborato con la  Polizia Municipale, la VII Municipalità e l’assessorato all’Ambiente: “Fondamentale, a riguardo, la collaborazione con la Polizia Municipale che ha gestito il traffico nella circonvallazione esterna in entrambi i sensi di marcia per tutta la durata dell’intervento ed a cui va il nostro ringraziamento”, dice la nota dell’Asia.

Il costo complessivo dell’operazione è di circa 8 mila euro. Necessita ricordare che ogni intervento da parte dell’Asia, della Polizia Municipale o dei lavoratori del Comune di Napoli e’ sempre un costo coperto dalle tasse dei cittadini. Quindi nuovi aggravi per le tasche dei cittadini napoletani.

Proprio per questo motivo è proprio l’Asia a lanciare un appello alla popolazione: “È necessaria una sempre maggiore collaborazione dei cittadini per valorizzare il senso civico ed eliminare così comportamenti illeciti, come gli scarichi abusivi, compiuti da chi non ama la propria città e costringendo Asia a continui e costosi interventi straordinari di raccolta a danno dell’intera collettività”.

I numeri salgono ancora. A causa di chi non contribuisce a pagare le tasse – si è stimato quasi il 40% della popolazione campana – i cittadini si troveranno a pagare una tassa di smaltimento, a dir poco,  esorbitante rispetto alle altre regioni italiane.

2 thoughts on “Rifiuti: solo se i cittadini collaborano non saranno penalizzate ulteriormente le tasche dei napoletani.

  1. La notizia non mi sorprende, io sono residente del comune di Giugliano in Campania, ed a causa di una negligenza dell’amministrazione, il comune è stato sanzionato e noi cittadini ci troviamo addebitate circa 800€, a nucleo familiare, da pagare in 4 bimestri e soprattutto siamo ancora sommersi dai rifiuti, mi piacerebbe molto poter documentare fotograficamente la cosa e sapere dove vano a finire i fior di quattrini che paghiamo come tassa rifiuti.
    Sarebbe ora di far saltare sedie che contano senza paura di alcuna ritorsione.

    Cordiali Saluti
    Carlo Lillini

    1. Caro Carlo condivido la tua indignazione. Inoltre vorrei aggiungere che una poltrona è già “saltata”, quella dell’ex presidente dell’Asia, Raphael Rossi. Grazie per il commento 🙂

  2. La notizia non mi sorprende, io sono residente del comune di Giugliano in Campania, ed a causa di una negligenza dell’amministrazione, il comune è stato sanzionato e noi cittadini ci troviamo addebitate circa 800€, a nucleo familiare, da pagare in 4 bimestri e soprattutto siamo ancora sommersi dai rifiuti, mi piacerebbe molto poter documentare fotograficamente la cosa e sapere dove vano a finire i fior di quattrini che paghiamo come tassa rifiuti.
    Sarebbe ora di far saltare sedie che contano senza paura di alcuna ritorsione.

    Cordiali Saluti
    Carlo Lillini

    1. Caro Carlo condivido la tua indignazione. Inoltre vorrei aggiungere che una poltrona è già “saltata”, quella dell’ex presidente dell’Asia, Raphael Rossi. Grazie per il commento 🙂

Lascia un commento

diciotto − tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.