Turismo, dalla Fiera di Rimini la Regione Campania lancia il nuovo piano di azioni

campania turismoUn programma di attività mirate a dare impulso al settore turistico, un bollino blu per strutture ricettive, un nuovo piano di incentivi economici per tour operator internazionali e vettori aerei. Queste le linee programmatiche indicate dall’assessore al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania, Pasquale Sommese, e da Maurizio Maddaloni, presidente di Unioncamere Campania, in occasione della conferenza stampa tenuta durante il TTI (Travel Trade Italia) di Rimini, la fiera dedicata al settore turismo appena conclusa.

“Come Regione – ha dichiarato Sommese – abbiamo puntato e continueremo a farlo con determinazione sul binomio turismo-beni culturali, promuovendo modelli innovativi di sviluppo locale centrati sulla salvaguardia e valorizzazione delle risorse culturali dei territori, per rafforzare da un lato le azioni di recupero, conservazione e gestione dei beni culturali e, dall’altro, per qualificarne l’offerta con lo sviluppo di servizi e di attività capaci di diffonderne la conoscenza e la capacità di attrarre turismo.
Alla Fiera di Rimini abbiamo portato le nostre idee: dal rilancio del Grand Tour settecentesco alla maratona delle due Regge, una manifestazione sportiva che valorizzerà due gioielli architettonici della nostra regione. Sono certo che da questa iniziativa nasceranno nuove opportunità di cooperazione con le realtà turistiche degli oltre 130 Paesi presenti alla fiera”.

Relativamente al bollino blu, il riconoscimento per gli alberghi, le realtà extra alberghiere e le strutture turistiche in genere, sarà certificato dal sistema delle Camere di Commercio della Campania. Si tratta di un vero e proprio marchio di qualità campano proposto da Unioncamere Campania “Condiviso e reso esecutivo – spiega Maddaloni – grazie all’impegno dell’amministrazione regionale per certificare i livelli dell’accoglienza e le caratteristiche dell’ospitalità, attraverso un protocollo collaudato a livello nazionale ed internazionale dal sistema delle Camere di Commercio italiane e realizzato dall’Isnart, l’Istituto nazionale di ricerche sul turismo”.

In merito agli incentivi economici, il piano sarà operativo dal 2014 e si pone l’obiettivo di creare una spinta favorendo operatori che organizzano pacchetti viaggio e voli aerei nei periodi di bassa e media stagione.
Il presidente Maddaloni ha indicato che agli operatori accreditati al TTI “È stato reso noto il programma di promozione del prodotti tipici e dei luoghi della dieta mediterranea con educational tour per buyers tedeschi e russi. Il tutto, nell’ambito di una collaborazione interistituzionale che resta decisiva per la promozione del prodotto campano nelle fiere internazionali”.

“La conferenza – come riporta il comunicato della Regione – è stata anche l’occasione per portare all’attenzione della stampa specializzata le numerose iniziative che si terranno nel periodo natalizio sul territorio, finanziate dall’assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania, nell’ambito dell’attuazione del POR Campania FESR 2007-2013”.

Anche per questa edizione, la numero 50, inaugurata da Massimo Bray, Ministro dei Beni culturali e del Turismo, lo scorso 17 ottobre e conclusa il 19, la Regione Campania è stata presente alla Fiera Internazionale del Turismo di Rimini, una tra le più importanti manifestazioni italiane e principale appuntamento turistico b2b, in partecipazione con Unioncamere Campania ed ottanta operatori del settore turistico campano. Seicento i buyers internazionali accreditati provenienti da sessanta paesi, dodici padiglioni suddivisi in sei aree tematiche: Italia (con il workshop TTI per la commercializzazione del prodotto turistico del Bel Paese), Europa, Asia, Africa, America, Global Village (trasporti, tour operator, tecnologia, alberghi, servizi).

Lascia un commento