Da Torino a Salerno, quando a perdere è lo sport e chi si definisce tifoso

NAPOLI - TENSIONE PER I TIFOSI DEL NAPOLI ALLA STAZIONE CENTRALE SPROVVISTI DI BIGLIETTO FERROVIARIO - TENSIONE TRA TIFOSI E FORZE DELL ORDINENapoli, 12 novembre – È ancora una volta lo sport ad uscirne sconfitto nell’ultimo fine settimana, e contro la violenza e l’arroganza di chi ancora viene definito tifoso si ha la sensazione che mai ci sarà partita. Da Torino e da Salerno, che sia poi Napoli o Nocera non fa alcuna differenza, perché le maglie di alcuni non hanno colori, e mai ne avranno.

A Salerno si aspettava da oltre 20 anni il derby tra la Salernitana e la Nocerina, ed il clima era così teso a causa di una partita molto sentita tra le due tifoserie, che era stato vietato l’accesso allo stadio dei tifosi ospiti. La decisione non è stata però presa bene dai tifosi della Nocerina, che attraverso vere e proprie intimidazioni e minacce, hanno letteralmente proibito ai giocatori di scendere in campo. I giocatori della Nocerina hanno subito infatti una serie di dubbi infortuni sin dal primo minuto di gioco, infortuni che hanno costretto la squadra a giocare in sei, l’arbitro è stato a quel punto costretto, come previsto da regolamento, a fermare la partita, mentre folle festanti di tifosi gioivano come se avessero vinto la partita.

Altro discorso, ma non meno preoccupante, proviene da Torino. Dove durante la partita Juventus – Napoli si sono registrati numerosi disordini nel settore ospitato dai napoletani, che hanno secondo testimonianze demolito il settore dove risiedevano, provocando seri danni alla struttura ed ai bagni dello stadio. Sono stati inoltre registrati 4 feriti, tifosi juventini, che sono stati soccorsi dopo esser stati colpiti da oggetti contundenti. Pura follia invece quando dal settore napoletano sarebbero stati lanciati sacchetti contenenti liquido organico.

I tifosi juventini si sono invece distinti per i soliti cori discriminatori, che inneggiavano al Vesuvio ed altre calamità, e che hanno di conseguenza causato la squalifica, per due turni, della curva juventina.

Lascia un commento

4 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.