Acerra, ex bros occupano le ciminiere dell’inceneritore

disoccupati acerraAcerra – La mattina del 14 novembre, intorno alle 7,00, un numeroso gruppo di disoccupati appartenenti all’ex sigla “Bros” ha scavalcato i cancelli dell’inceneritore e si è recato sui camini dell’impianto, mentre un’altra parte del gruppo si è fermata alle ciminiere. Altri manifestanti hanno impedito ai camion che trasportavano i rifiuti di entrare nella struttura. Sul posto sono dovute intervenire le forze dell’ordine.

I manifestanti hanno protestato contro i vertici del ministero dell’Ambiente e del Lavoro che hanno slittato la convocazione dei disoccupati a Roma, prevista per il 7 novembre scorso. Essendo stati rifiutati hanno deciso di attrarre l’attenzione dei media occupando il luogo simbolo delle lotte acerrane.

Gli ex Bross chiedono un tavolo interistituzionale tra Regione, Comune e Provincia per un nuovo piano di lavoro che coinvolga i disoccupati campani nel settore delle bonifiche e della salvaguardia dell’ambiente, visto che mai come ora sono necessarie nella zona della Terra dei fuochi.

 Uno dei ventisei disoccupati saliti sulle ciminiere, durante la mattinata, si è sentito male a causa delle esalazioni e dell’odore acre dei rifiuti.

Lascia un commento