Prima edizione del Premio Letterario NapoliTime, una critica letteraria a suon di rap

Napoli, 5 dicembre – Presso l’istituto Nitti di viale Kennedy, a Napoli, la redazione di NapoliTime ha dato il via alla prima edizione del “Premio Letterario NapoliTime“. L’emozione e la curiosità era viva negli occhi dei ragazzi che hanno preso parte alla presentazione del concorso. E saranno proprio loro, gli studenti delle scuole superiori di Napoli e provincia l’anima del Premio a cui NapoliTime ha dato vita. L’incontro si è tenuto nell’aula magna dell’IISS Francesco Saverio Nitti ospitati dalla vulcanica professoressa Annunziata Campolattano, Dirigente scolastico dell’istituto ospite.

Un incontro, il primo di una serie, tra la Redazione, le scuole partecipanti e gli autori che hanno accettato la sfida del nostro giornale e si sottoporranno durante l’anno scolastico 2013-14 alla critica di giovani studenti napoletani.

Il Premio Letterario NapoliTime nasce dal desiderio di stimolare l’approccio critico dei giovani studenti per quanto accade intorno a loro, analizzando temi sociali ed esistenziali, attraverso la lettura. Un invito alla lettura quindi, per ragazzi che avranno la possibilità di confrontarsi con gli scrittori di cui leggeranno il libro.

L’ iniziativa culturale promossa dal nostro giornale si prefigge anche un secondo obiettivo, quello di scoprire nuovi talenti dando spazio ad ogni proposta e alla creatività di giovani promettenti, che possono aver passione per la scrittura, per le arti visive e per il giornalismo. Quindi da un lato l’invito alla lettura, dall’ altro la possibilità per scrittori emergenti di far girare la propria idea e di testarla su un campo nuovo, quello di lettori molto giovani. Per gli alunni poi è questa un’occasione per confrontarsi con stili, generi e prodotti differenti e calarsi per la prima volta nei panni di giurati.

A moderare l’incontro, il Direttore responsabile di NapoliTime, l’ingegner Pasquale Vespa, che ha immediatamente lanciato la sfida: una critica letteraria classica di 5 cartelle dattiloscritte che potrà essere corredata da booktrailers realizzati dagli stessi studenti in gara a corredo del proprio lavoro. Nel corso della presentazione del Premio Letterario NapoliTime sono stati mostrati agli ospiti ed ai concorrenti contributi video realizzati dalla redazione con la partecipazione degli stessi autori sono stati lo stimolo per le proposte dei giovani in sala.

Ed il messaggio è stato subito recepito perché dagli alunni presenti sono venuti due nuovi contributi. Due video postati su youtube dove in uno, il rapper Alfredo Fiore studente del Nitti mette in musica il disagio giovanile ed un secondo video di un gruppo di giovanissimi dell’istituto Galvani in cui musicano una denuncia relativa alla situazione dei rifiuti a Napoli e Terra dei Fuochi. Meno ortodossi rispetto al classico libro o alla normale recensione, ma entrambi spia attendibile di un coinvolgimento crescente. E della riuscita dell’iniziativa. Per questo NapoliTime sta ampliando i canali di partecipazione al premio – sia per chi scrive che per chi giudica – in modo da accogliere messaggi anche multimediali ai libri in gara.

A confrontarsi con gli studenti, come è noto ai lettori di NapoliTime, saranno nove autori, alcuni, scrittori emergenti: Fabio Massa con “Scivolare via come il vento”, Caterina Impagliazzo con “Alterego”, Mario Ascione con “Nica e la radice del cedro” tutti e tre proposti da Graus Editore; Ciro Colonna con “La falce e la luna” edito da Kairos Edizioni; Salvatore Piedepalumbo con “I sogni rubati” edito da Albatros; Vincenzo Lubrano con “L’impronta del pensiero” edito da Esserre Press, “L’Italia e le mafie” (a cura di Vincenzo Greco, introduzione Marcello Ravveduto) edito da Gutenberg Edizioni, per la cui realizzazione hanno collaborato 10 giovani autori; Ilaria Nassa con “Nuvole” edito da Ibiskos Editrice Risolo; Carlo Giordano con “2C Il mister dell’ispettore Molinari” edito da Alessandro Polidoro Editore. Una copia di ogni libro è stata distribuita agli insegnati presenti.

Nove libri per 10 scuole tra Napoli e provincia: IISS Nitti padrone di casa nell’occasione, Istituto “Maria Ausiliatrice” Napoli Vomero, IPS “Vincenzo Telese” di Ischia, Liceo “Giancarlo Siani”, I.S.S. “F. Sbordone”, Liceo Gandhi di Casoria, Liceo Classico Statale “G. Garibaldi” di Napoli, ITI “Luigi Galvani” di Giugliano, Liceo Scentifico Statale “Arturo Labriola” Napoli e la scuole media inferiore I.C. 53 Gigante-Neghelli di Napoli per cui è prevista una sezione speciale all’interno del premio. E questo solo fino a questo momento, perché visto il successo del primo appuntamento, NapoliTime ha riaperto le iscrizioni per le scuole interessate ad aderire al progetto.

Lascia un commento