La Juventus in fuga, Napoli un altro stop

logo-lega-serie-a9 dicembre – La vecchia signora cavalca le ali dell’entusiasmo e scappa via in classifica. Dopo la 15 esima giornata la Juventus è in fuga con un altro personalissimo record: 40 punti, un nuovo traguardo tagliato dalla gestione Conte che si gode il primato. Nel primo anticipo del venerdì sera i bianconeri hanno domato 2-0 il Bologna, grazie alle reti di Vidal e Chiellini.
Tiene il passo la Roma di Rudi Garcia che ritrova il successo nel proprio stadio grazie ad una vittoria sofferta 2-1 contro la Fiorentina. In forte calo le quotazioni del Napoli, privo di Hamsik e Reina, e con gravissimi problemi in difesa da spazio al secondo portiere Rafael. Nell’anticipo del sabato sera l’Udinese ferma gli azzurri sul 3-3.

La squadra di Benitez di porta in vantaggio con Pandev, lo stesso macedone raddoppia  qualche minuto più tardi. Prime prove di recupero per l’Udinese già a fine primo tempo Fernandez devia maldestramente nella propria porta il pallone che riapre il match. E’ un Napoli molto sonnolento che non riesce a trovare le giuste giocate a centrocampo. Insigne sembra spento e prevedibile, il solo Higuain, in grande spolvero, non può impensierire l’intera retroguardia. Dall’altra parte Callejon è il solito treno: veloce nella corsa e deciso nelle giocate.

Un break a centrocampo dell’Udinese riapre l’incontro, Fernandez, attaccante friulano, ruba un pallone e va verso la porta. Il suo tiro dalla trequarti è prevedibile e non potente ma Rafael si dimentica come si para e si lascia sfilare il pallone sopra la testa regalando il 2-2 agli ospiti. Reazione del Napoli arriva poco dopo con Higuain che fa fuori un difensore in dribbling e calcia verso la porta bianconera, Brkic respinge ma in agguato c’era Dzemaili che butta in porta la rete del 3-2. Non passa molto tempo che sugli sviluppi di un calcio d’angolo la difesa del Napoli non riesce a respingere il pallone che resta a pochi passi dalla porta, alla fine arriva Basta ad infilarla in porta regalando il pari alla sua squadra. Finisce la partita sul 3-3 il Napoli piange lo scudetto che si allontana.

Brutta figura anche per l’Inter di Mazzarri prima in vantaggio per 3-2 sul Parma si lascia recuperare nei minuti finali da Sansone che sigla la sua personalissima doppietta ai nerazzurri.

Pareggio anche per il Milan 2-2 a Livorno, alla doppietta di Balotelli rispondono Siligardi e Paulinho per un pareggio che vale oro per gli amaranto. Ritorna alla vittoria il Cagliari che batte 2-1 il Genoa lasciato in 10 da Matuzalem espulso nel secondo tempo, inutile il gol di Gilardino perché la doppietta di Sau manda in estasi i sardi.

Lascia un commento