Divieto di circolazione per auto omologate euro 1-2-3

napoli_smogNapoli, 11 dicembre – Domani stop alla circolazione delle auto in tutto il territorio cittadino dalle ore 11 alle ore 19. Il divieto di circolazione è scattato in seguito alla rilevazione per tre giorni consecutivi, cioè dall’8 al 10 dicembre, del superamento del limite fissato di 50 jJg/m 3 per le PM10 (Materia Particolata del diametro 10 microns) come da delibera G.C. n. 1883 del 23 marzo 2006. I dati rilevati allertano sul rischio di inquinamento atmosferico dannoso per i cittadini in particolar modo per coloro che soffrono di problemi respiratori come l’asma.

Potranno circolare in deroga al divieto alcune categorie riportate nell’elenco sul sito del comune di Napoli (vai al sito) tra i quali sono compresi gli autoveicoli a GPL o metano, le auto omologate euro4 e successive, i car-pooling ovvero le auto con tre persone a bordo, in pratica l’elenco è così lungo che sembrano essere esclusi solo gli autoveicoli omologati fino ad euro3.

Nelle sanzioni previste per chi non rispetta il divieto una multa da 155 a 264 euro ed in caso che la violazione sia stata già fatta nel biennio, oltre la multa verrà sospesa la patente di guida da quindici a trenta giorni.

Le condizioni metereologiche di questa ultima settimana stanno influenzando la soglia degli inquinanti imponendo il divieto alla circolazione in diverse città d’Italia come Roma e per la prima volta perfino sulla strada costiera che da Rapallo conduce a Portofino a causa dello smog presente a Rapallo.

In questo 2013 lo stop alla circolazione nella città partenopea, a causa del superamento dei limiti consentiti delle polveri sottili, si è verificato il 10 gennaio e il 21 marzo scorsi, mentre ad ottobre si è evitato il blocco in quanto il superamento dei limiti non è perdurato per i tre giorni come da delibera.

Al verificarsi di queste situazioni a Napoli è difficile affidarsi ai mezzi pubblici in quanto, sia l’attuale situazione del trasporto su ruote sia per quanto riguarda la Cumana resta sempre un tempo probabilistico-indeterminato per il loro passaggio.

Aggiornamento
Il blocco della circolazione è stato stabilito anche nella giornata del 13 dicembre dalle 15 alle 20. Lo ha deciso l’amministrazione comunale per contrastare l’inquinamento atmosferico determinato dallo sforamento del “PM10″.

Lascia un commento