Teatro dell’Obbligo presenta: “È BUSCIA O VERITÀ?” ossia “Sciosciammocca Busciardo e Pulecenella mbruglione” di Edoardo Scarpetta

Locandina è buscia o veritàNel 1872 Antonio Petito, con il giovane Scarpetta, mette in scena “E’ BUSCIA O VERITA’?” ossia “Sciosciammocca Busciardo e Pulecenella mbruglione”. Al fine di rendere il giusto omaggio ad uno Scarpetta “minore”, “giovane” e, purtroppo, non conosciuto e riconosciuto da tutti, “IL TEATRO DELL’OBBLIGO” ha deciso di portare in scena proprio quest’opera.

Nel salotto di Feliciello, Bartolomeo, suo futuro suocero e ricco commerciante, minaccia il padrone di casa affinché la smetta, una buona volta, di raccontare bugie se ci tiene a sposare Amalia, di lui figlia. Intanto, in casa, si presenta sotto mentite spoglie anche Giulio, innamorato segreto di Amalia e figlio di Anselmo che aiuta una giovane compagnia di dilettanti a mettere in scena uno spettacolo. Servo di scena della compagnia è Pulcinella, a sua volta innamorato di Luciella, serva di Feliciello. Luciella, complice la dote di duecento ducati che il suo padrone riceverà se sposa Amalia, tenterà di porre rimedio alle bugie di Feliciello con ogni mezzo e con l’aiuto di Pulcinella, ma hanno fatto i conti senza l’innamorato: Giulio!

Esilaranti menzogne, sospiri d’amore e situazioni paradossali rendono “È BUSCIA O VERITÀ?” uno spettacolo per tutti. Venite a trovarci, con noi le Feste saranno molto più colorate e divertenti!

Note di regia:

“Nel mettere in scena questo spettacolo, ho ritenuto opportuno realizzare una scenografia essenziale, senza fronzoli, e lo stesso dicasi dei costumi (disegnati da Adelia Apostolico) e rispettare per la quasi totalità l’epoca anche nel dialetto. E infine, e naturalmente non per ultimo, avvalermi della collaborazione di attori di provata esperienza in questo genere di teatro che, affiancati da giovani altrettanto bravi, mi hanno facilitato il tutto.

Sperando di non deluderlo e di mettere in pratica i suoi insegnamenti, vorrei dedicare, insieme ai miei compagni, questo spettacolo a un amico prematuramente scomparso, con il quale ho avuto il piacere e la fortuna di lavorare per parecchi anni.

Per me e, sono sicuro, non solo per me, un grande Attore: Mario Scarpetta”. (il regista, Francesco Sisto)

Dal 25 al 29 dicembre e dal 1° al 6 gennaio

Via Della Veterinaria, 63 – NAPOLI (NA)

Prezzo biglietto: 10 euro; possibili riduzioni per under 25

Info e prenotazioni: Teatro Arcas, 081 595 5531 – 3462100916 – 3394290222

Lascia un commento