Lavoro: accordo per Ipercoop in Campania

Napoli-Ipercoop-AfragolaPasso importante, ora gli accordi individuali entro il 7 gennaio

(ANSA) – NAPOLI, 24 DIC – ”Una buona notizia. Un risultato che premia il lavoro messo in campo dalle istituzioni, con il fondamentale sostegno delle forze sindacali, per tutelare i lavoratori e le loro famiglie”. Cosi’ il presidente della giunta regionale Stefano Caldoro commenta l’accordo raggiunto nella serata di ieri sulla vertenza Ipercoop che prevede la revoca della procedura di mobilità per gli oltre 250 lavoratori della società, già destinatari delle lettere di licenziamento, e il rilancio delle attività attraverso una loro riorganizzazione che, in Campania, coinvolgono oltre 600 dipendenti.

“In questo modo – sottolinea l’assessore al Lavoro Severino Nappi – si rafforza sul nostro territorio la presenza della rete della grande cooperazione nazionale. Questo accordo rappresenta un regalo di Natale, non solo per i tanti lavoratori interessati, ma anche per i cittadini della Regione perché ci da’ un’altra prova del fatto che il lavoro serio e intenso delle Istituzioni per superare la crisi e trovare occasioni e opportunità di sviluppo si può fare anche qui e soprattutto porta risultati veri”. L’accordo ora sarà sottoposto alla ratifica dei lavoratori.

”Un grande risultato raggiunto grazie all’importante mediazione dell’assessore regionale Severino Nappi. Un punto a cui non si sarebbe potuti arrivare senza la volontà di Coop Adriatica di assumersi sulle spalle il peso di una sfida tanto impegnativa” è il commento di Unicoop Tirreno.

”Vi si arriva – si spiega nella nota – dopo un percorso lungo e faticoso e dopo mesi di incessante lavoro, e in cui Unicoop Tirreno, che ha dovuto perseguire l’obiettivo del contenimento delle perdite, ha sempre tenuta salda la volontà di trovare una soluzione per salvaguardare i livelli occupazionali”.

”Ieri quindi – si conclude la nota – è stato fatto un passo avanti importante, ma non definitivo. I tempi infatti sono strettissimi: 7 gennaio 2014. L’accordo prevede la stipulazione di un accordo redatto in sede sindacale con accettazione individuale delle nuove condizioni. E’ solo alla conclusione positiva di questo percorso che la costituzione della Newco e la salvaguardia dei posti di lavoro potrà dirsi raggiunta”.

Lascia un commento