L’attivista di Greenpace, Cristian, torna a casa

DAlessandro GreenpeaceLaStampa.itNapoli, 27 dicembre –  Gli attivisti a bordo dell’Arctic 30, la nave di Greenpeace che oltre tre mesi fa compì l’assalto pacifico alla piattaforma di Gazprom, hanno ottenuto l’amnistia per poter tornare a casa.  Cristian D’Alessandro, l’attivista italiano del gruppo detenuto in Russia oggi stesso tornerà a Napoli per riabbracciare famiglia ed amici.

Aristide D’Alessandro, papà del ragazzo, rende nota la notizia ma preferisce non dare dettagli sul rientro. Ha infatti sentito il figlio nelle ultime ore, le sue condizioni sono buone: “Sta bene ed è molto contento di tornare a casa”. Un abbraccio, a detta del padre, sarà quello che Crtistian troverà a casa al suo ritorno.

Lascia un commento

3 + undici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.