Fine d’anno amaro, solo sconfitte per il basket campano

basket napoliÈ passato l’ultimo week-end dell’anno e la pallacanestro ha regalato le ultime emozioni del 2013. Si è giocato sia in serie A che in lega Gold, e lo spettacolo non è ovviamente mancato. L’anno, però, non si chiude col sorriso per il basket Campano che vede uscire sconfitte tutte le sue interpreti.

L’Expert Napoli cade in casa contro la Sigma Barcellona di coach Ducarello con il punteggio di 78 – 86. Sin dall’inizio partono forte i Siciliani, accompagnati da un buon numero di tifosi, con i padroni di casa che faticano ad imporre il proprio gioco commettendo numerose imprecisioni in attacco e troppe sbavature in difesa. Il primo parziale si conclude 22 – 10 in favore degli ospiti, che vedono l’ottima prova di Fantoni e Young (che realizzano rispettivamente 31 e 24 punti al termine della gara). I ragazzi di Cavina reagiscono, ma sono sempre costretti ad inseguire e faticano a tenere un’indemoniato Collins, autore di 9 assist. Solo nell’ultimo parziale di gioco avviene il tanto desiderato sorpasso, siamo sul 68 – 67. Il sorpasso però è fittizio. Barcellona, infatti, allunga nuovamente e conclude la partita con il punteggio finale di 86 punti, contro i 78 di Napoli. Per gli Azzurri sono 20 i punti di Weaver, che però non è in una delle sue serate migliori, e i 16 di Black. Con questa sconfitta l’Expert rimane ferma a 12 punti e sono sempre 4 i punti che la separano dalla settima posizione, ovvero l’ultima utile per i play off promozione.

In Serie A – Crolla Caserta in casa con Sassari. Finisce 82 a 57 per i Sardi. Il valore degli avversari non serve a giustificare una prova incolore da parte della Pasta Reggio che ha giocato solo per due quarti. Dalla terza frazione di gioco in poi i ragazzi di Molin sembrano non essere più scesi in campo e Sassari non ha problemi a portare a casa i due punti che gli permettono di raggiungere il gruppo in vetta alla classifica.

Stessa sorte quella toccata alla Sidigas Avellino. I Campani soccombono ad una straordinaria Milano con il risultato di 94-58. L’Armani è troppo forte per Cavaliero e compagni che non riescono a tenere a bada la forza offensiva dei Lombardi. Sono ben cinque i giocatori in doppia cifra per Milano.

La classifica dopo 13 inizia a delinearsi e con le rispettive sconfitte le Campane si staccano dalla zona play off, che dista comunque solo due punti. In testa invece sono cinque le squadre che si dividono la vetta, Siena, che perde contro Brindisi 71 – 67, poi la stessa Brindisi e ancora Roma, vincitrice a Pistoia per 85-76, Sassari e Cantù, che batte Montegranaro per 89-78.

Gli altri risultati: Cremona – Varese 75 a 94; Bologna – Pesaro 75 a 65; Reggio Emilia – Venezia 93 a 73.

Lascia un commento

due + 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.