Commercio in crisi anche in tempi di saldi a Napoli, calo delle vendite in tutta Italia

saldi napoliNapoli – Il 2 gennaio è scattato il via ai saldi invernali. Quasi tutti i negozi sono stati allestiti con grandi adesivi che lanciano offerte in bella mostra sulle vetrine, ma a Napoli sembra non esserci stata una vera partenza quest’anno.

Dal Vomero a Via Chiaia, le vie dello shopping napoletano l’afflusso di clienti paganti sembra essere basso. Alcuni negozi hanno applicato sconti del 50% e anche del 70%. Altri invece, sicuri del proprio marchio, si sono tenuti più bassi con sconti dal 20% al 40%.

In generale, la percentuale di italiani che comprerà in saldo è in calo (-6.3%). Dall’indagine sui saldi invernali 2014, realizzata da Confcommercio-Imprese per l’Italia, sembra che il 67% degli italiani farà shopping nei negozi abituali, l’83% comprerà sia prodotti di marca che non, in discesa la quota degli interessati alle griffe (-4,3% rispetto al 2013). La previsione del badget di spesa per il 76,6% dei consumatori quest’anno è di 200 euro. Gli acquisti nel web invece, crescono del 37% contro il 27% del 2013.

Lascia un commento

4 + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.