Li hanno rinominati angeli della strada, il loro habitat naturale è Napoli e le sue buche

angeli delle bucheNapoli, 5 gennaio – “Angeli della strada” è il nome con cui sono stati ribattezzati Salvatore Marigliano e Salvatore Campolongo. Amici da sempre, i due uomini nel tempo libero si armano di martello, cazzuola e altri arnesi e riparano le numerose buche delle strade napoletane.

In particolare ieri sono stati avvistati in Via Galileo Ferraris, sotto la pioggia, intenti ad aggiustare una buca dove in questi giorni diverse auto e scooter hanno avuto incidenti.

Viste le inefficienze dell’amministrazione cittadina, che pur pagando gli addetti alla manutenzione stradale, risulta da anni ormai latitante, non possiamo che essere lieti che i nostri due volontari si prodighino con dedizione alle riparazioni delle strade cittadine.

E ovviamente, ecco comparire il comune di Napoli e presentare subito il conto ai due “angeli”, che a quanto pare vorrebbe multarli perchè ovviamente i due si muovono senza permessi e senza l’ok della Soprintendenza.

Eppure basterebbe poco per evitare ai burocrati brutte figure, fare il proprio dovere, sempre!

 

 

Lascia un commento

3 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.