Riparte male il campionato per Caserta ed Expert Napoli, Avellino vincente

pallone_basketAnno nuovo, spettacolo vecchio. Questo è quello che ha regalato la prima giornata del 2014 con la Campania che  vede, però sorridere solo la compagine avellinese, mentre Caserta e Napoli cadono in trasferta.

Seconda sconfitta consecutiva per i partenopei che vengono superati da Jesi per 73 a 64. Inizia male dunque l’anno per i ragazzi di Cavina, che vengono battuti da una compagine sicuramente alla portata. I primi due quarti infatti testimoniano che le due squadre sono allo stesso livello. E’ 38 pari all’intervallo. Il terzo quarto però, è un vero incubo per i Napoletani che non riescono a tenere a bada Goldwire, 20 per lui al termine della partita. L’americano con l’auito del capitano Maggioli e dell’ ex bandiera napoletana, il sindaco, Mason Rocca  sigla il parziale decisivo e Jesi si porta sul +10. Nel quarto quarto Napoli prova la rimonta, che però non riesce nonostante l’ottima prova di Brkic, 16 al termine per lui, e finisce quindi 73 a 64 per i padroni di casa. Prova incolore dei partenopei che continuano a perdere punti in classifica e che sono costretti ancora una volta a far fronte ad importanti problemi finanziari.

Sconfitta anche per Caserta, che cade a Cremona con il risultato di 69-64. Una partita che la Juve doveva vincere, per provare a tenersi attaccata alle posizioni che contano, e che poteva vincere, dato il valore del roster avversario. Non è andata cosi, anche se la partita è sempre stata in equilibrio. Solo nel finale infatti, i padroni di casa , spinti dal proprio pubblico, sono riusciti a portare avanti la zampata decisiva. Per Caserta c’è da segnalare un super Jeff Brooks, autore di 23 punti, che ha cercato di tenere in partita i compagni a suon di canestri.

Vince invece Avellino. 103-92 con Montegranaro, il risultato. E’ super la prestazione da parte dei ragazzi di coach Vitucci, che sono stati in controllo della partita praticamente da subito. All’intervallo infatti, il risultato vedeva gia +13 per i padroni di casa. A testimonianza di ciò ci sono ben sei  giocatori che arrivano in doppia cifra a fine partita, con Cavaliero, Richardson e Ivanov sopra le righe. La Sidigas con questa vittoria, si tiene attaccata al gruppo di squadre che occupano le ultime posizioni utili per le final Eight, alle quali i campani non intendono rinunciare.

Gli altri risultati : Pistoia – Bologna 80-79 ; Cantù – Reggio Emilia 73-65; Pesaro – Brindisi 86-91; Roma – Venezia 87-92; Siena – Varese 87-79; Sassari – Milano 69-75

Lascia un commento