Afragola: uomo di 51 anni picchia a sangue moglie e figlia, investe la cognata

donna-violenzaNapoli, 7 gennaio – Ragazza picchiata chiede aiuto su Facebook. Il padre furioso si vendica rompendole il naso e investendo la sorella della moglie, che aveva prestato loro rifugio.

E’ accaduto ad Afragola, in provincia di Napoli. Un uomo, 51 anni, ha investito la cognata e rotto il naso alla figlia dopo che la ragazza, stanca delle continue violenze subite in casa, disperata pubblica una richiesta di aiuto su Facebook.

E’ stato in seguito ad una lite furiosa che l’uomo, tale Giuseppe P., aveva avuto con la moglie e la figlia, rompendo a quest’ultima il naso a  renderle determinate a scappare di casa e a cercare riparo dai parenti. Madre e figlia si sono rifugiate a casa della sorella della moglie del 51 enne. L’uomo preso dalla furia le ha raggiunte con la propria auto cercando di investire diverse volte i presenti, fino a quando non è riuscito ad investire la cognata. La donna è rimasta esanime sull’asfalto fino all’arrivo dei soccorsi, in seguito le è stato accertato un trauma cranico.

Secondo quanto hanno potuto appurare i vigili urbani al comando del maggiore Luigi Maiello, l’uomo sottoponeva moglie e figlia a continui pestaggi, provocando diverse lesioni alle due donne vittime della sua ira.

L’uomo è stato arrestato dagli agenti che lo hanno scovato presso la sua abitazione dove si era rifugiato, minacciando il suicidio. E’ stato condotto, su disposizione del pm di turno, nel carcere di Poggioreale con l’accusa di tentato omicidio.

Lascia un commento

1 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.