Appalti ed intercettazioni all’ASL di Benevento. De Girolamo tuona: “Nessun direttorio, contro di me complotto”

De Girolamo

Il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo, riferisce in parlamento

Roma, 18 gennaio – In un’Aula semi deserta, il Ministro delle politiche agricole, Nunzia De Girolamo, ha chiarito la sua posizione in merito alla vicenda delle ASL beneventane. Negli ultimi giorni imperversano infatti le accuse nei suoi confronti, a causa di alcune intercettazioni registrate illecitamente da Felice Pisapia, ex direttore amministrativo dell’ASL di Benevento, che rivelerebbero abusi di potere da parte del Ministro in merito ad appalti per l’assegnazione del 118 ed alla gestione del bar interno all’ospedale “Fatebenefratelli”.

Non appena il Ministro ha risposto all’interpellanza del Pd, Franco Bordo di Sel, ha provocatoriamente esposto un cartello recante la scritta “Agricoltura? No grazie! Mi occupo di bar e altro”. Ma la De Girolamo si è prontamente difesa nell’Aula parlamentare, affermando: “Il bar e l’ospedale non hanno mai ricevuto su mia pressione nessun controllo dall’Asl. La mia era una battuta. È ovvio che uno nel privato della sua dimora possa lasciarsi andare ad affermazioni che non avrebbe fatto altrove”, aggiungendo inoltre: “Mi rivolgo a voi, non considero questa Aula una arena dove si combatte, ma questa è la casa degli italiani che devono sapere sempre la verità. Invece quanto sta accadendo in queste ore è che c’è una politica fuori dalla politica, un’inchiesta fuori dall’inchiesta. L’impalcatura dello Stato viene sovvertita da manovratori occulti”.

In merito all’intercettazione illegale compiuta da Pisapia, ha assicurato: “Con fermezza e fierezza posso escludere di aver mai fatto riferimento, direttamente o indirettamente, durante il colloquio con Pisapia, a interessi di natura privatistica o di aver fatto gli interessi di una ditta o di un’altra, ciò dimostra che non esiste nessun direttorio politico-partitico. Pisapia voleva coprire le sue attività delinquenziali, per questo è venuto a casa mia con un registratore per provocare una discussione da utilizzare successivamente”.

Nonostante il “linciaggio” da cui è stata travolta in questi giorni, la De Girolamo si professa serena e disposta a collaborare con la Magistratura per la risoluzione della questione.

FOTO: tratta da ANSA.it

One thought on “Appalti ed intercettazioni all’ASL di Benevento. De Girolamo tuona: “Nessun direttorio, contro di me complotto”

Lascia un commento