Il Napoli non convince, 2-2 a Bologna

stadio dall_araIl Napoli perde due punti preziosi a Bologna

Il Napoli non convince e viene beffato al 90′ dal gol di Rolando Bianchi che permette al Bologna, in dieci, di raggiungere il 2-2 definitivo.

Sapore amaro quello che resta dopo i 90 minuti del Dall’Ara. Il Napoli, che non poteva sbagliare, ha sbagliato. E il gol subito all’ultimo minuto di gioco, non è del tutto casuale, ma è la punizione, forse un po severa, per una squadra che non ha mostrato il suo reale valore per lunghi tratti di gioco. Una squadra con tale qualità ha sofferto troppo contro un’avversario non irresistibile, che dal canto suo, ha giocato una delle migliori prestazioni della stagione, mettendo in campo tutto ciò che ogni singolo giocatore rosso-blu potesse mettere.

Sin dall’inizio i partenopei non sono brillantissimi. Il primo tempo è da incubo. Non  si crea gioco, non si riesce a mettere in difficoltà il Bologna e dopo una palla persa di un Pandev inguardabile, nasce un contropiede che Bianchi trasforma in gol.  Il minuto è il 37esimo e Diamanti pennella una palla d’oro sulla testa del numero 9 che non esita a concretizzare, facendo 1-0. Il tempo scorre e la squadra di Benitez non crea nulla, fatto salvo un’occasione che Callejon di testa al 46′ manda alto.

Il secondo tempo però, il Napoli lo vive in modo diverso. Benitez toglie Pandev, peggiore in campo con Albiol, a favore di Marek Hamsik, e la partita cambia. Al 62′ arriva l’occasione per i partenopei di raggiungere il pareggio. Kone frana su Dzemaili in area di rigore e Damato non esita a fischiare. Dal dischetto Higuain non sbaglia e realizza il gol che vale l’ 1 a 1. Continua ad attaccare il Napoli e all’ 80′ sempre il Pipita innesca Callejon che con un diagonale perfetto fa 2 a 1. La partita sembra ormai finita, e indirizzata nei canali favorevoli al Napoli, tranquillo di portare a casa i tre punti. Il Bologna, però non si arrende, attacca e conquista un calcio d’angolo al 90′. Diamanti lo batte, Albiol sbaglia l’intervento, la palla carambola tra i piedi di Bianchi, che freddissimo a due passi dalla porta fa 2-2 e gela gli 8000 Napoletani giunti a Bologna.

Quindi perdono ancora terreno gli Azzurri sulla Roma e sulla Juve che sembrano non fermarsi mai. Le critiche a Benitez nel contempo non tardano ad arrivare. Lo spagnolo è criticato per delle scelte che non tutti condividono : scendere in campo con Pandev a discapito di Hamisk, non fare il terzo cambio dopo l’1-2 a dieci minuti dal termine della gara e il fatto di non aver saputo gestire il vantaggio dopo la superiorità numerica, ottenuta con l’espulsione di Kone, sono fattori su cui sorgono punti interrogativi.

Ad alleviare lievemente il dispiacere provocato da questa incredibile partita c’è il mercato. De Laurentis infatti, sembra essere scatenato. Dopo l’ufficialità di Jorginho, è quasi conclusa anche la trattativa con Bastos, che porterebbe a Napoli un esterno, si già avanti con gli anni, ma che ha nelle sue corde diversi colpi che possono far solo bene ai partenopei. Nel frattempo il presidente Azzurro è volato a Londra, dove è spuntato un nuovo nome che potrebbe far felicissimi i tifosi napoletani. Si sta infatti valutando la situazione di Essien del Chelsea.

Lascia un commento