La Regione Campania è in regola con i conti

caldoroDebiti scaduti e regolarmente pagati dall’Ente

Napoli, 23 gennaio – Per quanto riguarda i debiti cosiddetti “non sanitari” la Regione Campania sarebbe in regola coi conti. Con una nota diffusa nelle ultime ore, la Regione ha infatti risposto al comunicato del Ministero dell’Economia come previsto dal decreto-legge varato l’8 aprile del 2013 che prevede disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali.

“Dei 586,9 milioni di euro assegnati per l’esercizio 2013 – ha chiarito la nota rilasciata dall’Ente stesso – sono state pagate somme per 382,4 milioni; delle restanti somme, circa 134 milioni, sono in corso di pagamento nel corrente inizio d’anno, a causa dei vincoli del patto di stabilità che ne impedivano il pagamento nel 2013, mentre il pagamento di ulteriori 70 milioni, come è noto al Governo, è subordinato al giudizio di parifica dei conti regionali non ancora concluso dalla corte dei conti ai sensi del dl 174/2012.”

Ed inoltre  “Per quanto riguarda gli 865,6 milioni di euro ai quali fa riferimento il comunicato del Ministero la Regione ricorda che circa il 75% dello stanziamento riguarda l’attuazione del piano per il pagamento dei debiti del Trasporto Pubblico Locale, formulato dal commissario governativo nominato dal Ministro dell’economia, il cui processo di approvazione da parte del governo, durato ben quattro mesi ed al quale la legge condiziona l’erogazione delle somme, non si è ancora concluso.”

In attesa della riunione con il Ministro che si terrà nel mese di febbraio, intanto, verrebbero richiesti importanti chiarimenti per quanto riguarda il Governo centrale mentre, la parte restante dell’erogazione verrà richiesta, da normativa, entro e non oltre il 28 febbraio prossimo.

Lascia un commento