Coppa Davis a Napoli, continuano i grandi eventi

Nel capoluogo campano i quarti di finale. Soddisfatto il sindaco De Magistris

Tennis Club NapoliNapoli – Esultanza al Tennis Club partenopeo dopo che la Federazione Italiana Tennis ha scelto Napoli per il match di Coppa Davis contro la Gran Bretagna, valido per i quarti di finale della storica competizione a squadre. La decisione ha esaudito la richiesta degli azzurri che, attraverso Fabio Fognini (nuovo idolo sanremese del tennis italiano, ndr), avevano espresso la preferenza per il “rosso” all’aperto tentando così di mettere in difficoltà Andy Murray, giocatore simbolo del team britannico. La sfida si disputerà dal 4 al 6 aprile.

Al settimo cielo Luca Serra, presidente del club partenopeo rieletto da poco più di una settimana e che, solo qualche giorno fa, aveva incontrato le istituzioni e i rappresentanti dell’imprenditoria locale per rilanciare il progetto Davis, con l’obiettivo di riportare nel capoluogo campano la manifestazione. Immediato l’appoggio del sindaco Luigi De Magistris, sebbene gli ostacoli alla realizzazione del progetto non siano mancati, primo tra tutti, il fattore economico, dato che servono 300 mila euro (con una cauzione di 60 mila) per ospitare l’evento ed allestire l’Arena del Mare alla Rotonda Diaz che già ospitò Italia-Cile nel settembre 2012; in secondo luogo, Napoli ha dovuto competere con candidature d’eccellenza, quali Milano, Bologna, Palermo, Genova e il Foro Italico di Roma. Ma la tenacia del Tc napoletano ha avuto la meglio.

“La notizia ci riempie di legittimo orgoglio” ha affermato De Magistris che, senza nascondere la sua soddisfazione per il lavoro già svolto due anni fa col presidente Serra in occasione della sfida col Cile, ha dichiarato che fin da subito si inizierà a lavorare affinché questa edizione della Coppa Davis resti memorabile. “Il pubblico di Napoli saprà trascinare gli azzurri all’impresa contro Murray e i numerosissimi turisti che affolleranno la primavera napoletana godranno di uno spettacolo eccezionale. Ancora una volta, Napoli vincerà“.

Lascia un commento