“Campania Mare Net”, contratto di rete per la nautica in Campania

Nella rete di imprese anche cantieri e diverse località marine turistiche

nautica napoliNapoli, 20 febbraio – “Navigare non è mai stato così facile.” Questo, il nome della rete di imprese costituita a Napoli a favore della nautica campana della quale fanno parte diverse aziende di servizi tecnici e servizi comuni, marine, cantieri e porti turistici. A sottoscrivere il contratto denominato “Campania Mare Net” ci sono 8 imprese quali: Delta Sail, Enif Impianti, IRM Industrial Risk Management Srl, MecMare Srl, Marine Engeneering SAS, Cuomo Marine Srl, Cantieri Di Donato Srl e Alfalyrae Srl, sita a Napoli in via Francesco Caracciolo. Il progetto, grazie al contratto sottoscritto dalle varie imprese, avvantaggerebbe tutti gli imprenditori del settore ed accrescerebbe – in termini di innovazione e collaborazione – le attività industriali presenti sul territorio, migliorandone le capacità tecniche e la competitività sul mercato.

Allo scopo di incentivare il turismo e  le posizioni dei diportisti  è prevista un’apposita offerta che consentirà di offrire un pacchetto di servizi sempre più ampio come assistenza tecnica ed amministrativa, servizi turistici, prenotazione ormeggi. Stando agli ultimi rilevamenti, relativi ai contratti di rete di Unioncamere, l’unione italiana delle camere di commercio, il fenomeno è in considerevole aumento tanto che, agli inizi di dicembre del 2013, il numero dei contratti è salito vertiginosamente, fino a sfiorare cifre pari a 1300 accordi e 6400 soggetti coinvolti su scala nazionale. In Campania, intanto, si stimano 62 contratti con 194 realtà implicate.

Da palazzo Santa Lucia, grazie anche alla collaborazione dell’agenzia Campania Innovazione, arrivano notizie positive quanto a consolidamento ed integrazione delle cosiddette reti d’imprese. E’ stata promossa, infatti, una serie di programmi e offerte di servizi relativi  alle costituzioni di contratti d’impresa che stima, al momento, 15 percorsi di affiancamento, 31 incontri di sostegno relativo allo start up delle reti, 135 imprese in assistenza, nonché 55 audit per la verifica dei fabbisogni aziendali. Si stimano, inoltre, 6 reti di imprese costituite con il calzaturiero (Napoli Shoes), ecopackaging (Packaging Sostenibile 100% Campania), caffè (Net Cafè); difesa/sicurezza (Rete di Imprese Difesa e Sicurezza), servizi di innovazione (SciTecLabNet) e nautico (Campania Mare Net).

Lascia un commento