La Lega attacca il Sud e Caldoro risponde: “sono cacciatori di uomini”.

Il rischio che corre la Regione Campania è quello di sforare il Patto di stabilità. Per questo motivo  Stefano Caldoro – governatore della Campania – ha proposto al governo di attivare un Fondo di garanzia nazionale dove far confluire i fondi non spesi da tutte le regioni italiane. “Vedo una caccia all’uomo, organizzata come una falange compatta dai leghisti.” Questo è quel che ha dichiarato Caldoro in risposta a quanto apparso sulle pagine de “La Padania” in merito alla sua proposta.

Il giornale leghista, nei giorni scorsi, ha pubblicato un articolo in merito alla proposta di Caldoro. Ha pubblicato una critica in merito alla Campania asserendo che vuole togliere i soldi al Nord per farli confluire nelle casse del Sud. Intanto – sottolinea il governatore nel messaggio pubblicato sul suo blog www.stefanocaldoro.it – “I soldi del Fondo, non sono del Nord o del Sud, ma dell’intero Paese” sottolineando che il fondo di garanzia nazionale spetta a tutte le regioni italiane.

Il governatore della Campania è sicuro che il Sud sta cambiando. La regione necessita di questo fondo perchè può essere indispensabile se speso in risorse che sono disponibili al Sud. Ma la Lega incalza – come si legge sul quotidiano “La Padania” – affermando che il Sud è sprecone e Caldoro non ci sta: “Loro in questo sono bravi e hanno azionato tutte le loro leve mediatiche, attaccano in tutti i dibattiti parlamentari, il gruppo interviene contro il presidente della regione Campania, lo fanno i giornali che hanno, la rete è aggredita dalla loro posizione, i loro amministratori, tutti».

La rabbia di Caldoro è anche rivolta alle debolezze di reazione che ci sono all’interno del Parlamento. Infatti, secondo quanto afferma Caldoro, sono pochi gli elementi che all’interno del Parlamento rispondono a questi attacchi leghisti. la maggior parte dei parlamentari non lo fa, con opportuna efficacia. La classe politica del Sud è sottomessa alle arringhe leghiste a svantaggio del  Mezzogiorno che subisce senza supportare le proposte che sono fatte per il Sud.

Secondo quanto espresso dal Presidente della Regione: “La classe dirigente del Sud dovrebbe esprimersi con maggiore compattezza ed efficacia e anche con maggiore forza, di fronte a una proposta che è fatta per il Sud, per gli amministratori del Sud, non per me, ma per tutti.” Infine ha concluso aggiungendo che il suo pensiero non è volto soltanto a chi appartiene al Pdl, ma a tutti i partiti che hanno un interesse in merito.

Caldoro sfida chiunque a dimostrargli il contrario in merito a questa opinione. Infatti sostiene che si vince con troppa facilità laddove gli vanno tutti addosso. Il governatore dichiara che l’unica cosa corretta affermata dalla Lega Nord è che lui è il presidente di Regione che difende come nessun altro gli interessi del Sud. Sostiene che i Fondi sono necessari per lo sviluppo e sono di tutte le regioni che ne necessitano. Per una crescita equa in tutta la Nazione unita.

Lascia un commento

7 + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.