Scuola, lavoro, tasse e riforme. Renzi chiede la fiducia in Senato

E’ in corso il dibattito. Il premier replicherà dopo le 21. Seguiranno le dichiarazioni di voto e il voto di fiducia con la chiamata nominale. Martedì la fiducia alla Camera

renzi_senato_adn

(Tratto da ANSA.it) – Scuola, imprese, giustizia e riforme: sono questi gli argomenti principali affrontati dal premier Matteo Renzi in Senato nel suo discorso durato circa un’ora e dieci. In apertura il presidente del Consiglio ha anche citato la cantante Gigliola Cinquetti: ‘Io non ho l’età per sedere al Senato’, ha detto. A seguire le dichiarazioni programmatiche era seduta in tribuna al Senato la moglie del premier, Agnese Landini. Accanto a lei Marco Carrai.

Il premier è stato interrotto da 14 applausi, compreso quello finale: tutta la maggioranza ha applaudito in piedi tranne i senatori di Ncd, che sono rimasti seduti al loro posto. L’Aula oggi pomeriggio non è apparsa particolarmente “calda”, e solo i senatori M5S e della Lega hanno in qualche maniera contestato, pur se non animatamente. I senatori di Fi e Ncd sono apparsi abbastanza composti e non particolarmente entusiasti, ma anche quelli del Pd non erano decisamente “caldi” oltre il “minimo sindacale”. Non si è registrato nessun applauso unanime dell’Assemblea; il più forte è stato quando Renzi ha citato i due marò.

FOTO: Adnkronos

Lascia un commento

19 − 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.