Napoli-Roma, al San Paolo i tifosi romanisti in assetto di “guerra”

Petardi, fumogeni e cori razzisti fanno da cornice al big match

Settore ospitiNapoli, 10 marzo – A seguito dell’incontro Napoli-Roma disputatosi ieri sera al San Paolo, il telecronista Sandro Piccinini, commentando quanto accaduto nel corso della partita, ha dichiarato: “Si parla tanto di cori, di discriminazione territoriale, ma non si fa nulla per punire i bomboni che esplodono al San Paolo, incredibile”.

Si fa presto a titolare che i tifosi napoletani siano generalmente i più facinorosi in occasione di trasferte, ma i video che circolano nel web, realizzati direttamente dai supporters giallorossi, mostrerebbero una realtà leggermente diversa rispetto a quella che viene comunemente raccontata.

Il videoclip in questione, mostra l’ingresso dei tifosi della Roma in un vero e proprio assetto di “guerra”, con tanto di petardi, fiaccole, e cori razzisti della solita solfa come “Odio Napoli, noi non siamo napoletani. Vesuvio lavali col fuoco”. Dalle immagini è possibile osservare molto chiaramente che, il lancio dei petardi ha inizio proprio dal settore ospiti, pochi minuti dopo l’ingresso nello stadio.

Lascia un commento