Legge elettorale, la Camera dei Deputati boccia le quote rosa

Contrari all’emendamento 335 voti, favorevoli 227

parita genereRoma – Parte la protesta delle donne Pd che accusano gli uomini del gruppo dem di non aver rispettato i patti. L’accordo, spiegano le parlamentari, era che il gruppo Pd avrebbe dovuto votare l’emendamento, dando in tal senso indicazione di voto. Invece  i voti contrari all’emendamento sono stati 335, e i favorevoli 227. Lo scrutinio segreto era stato richiesto da 39 parlamentari di Fi, Fdi, Ncd e Udc.

Il Pd ha chiesto alla presidente della Camera, Laura Boldrini, di sospendere l’esame della riforma elettorale dopo la bocciatura degli emendamenti sulla parità di genere. La richiesta è stata avanzata da Ettore Rosato. “Il gruppo non ha rispettato l’accordo” affermano in coro le deputate dopo la bocciatura dell’ultimo emendamento.

L’Aula della Camera ha votato per un rinvio dell’esame della riforma elettorale a questa mattina alle ore 10:00. Il premier e segretario Pd, Matteo Renzi su Facebook scrive : “Il Pd rispetta il voto del Parlamento sulla parità di genere. Ma rispetta anche l’impegno sancito dalla direzione su proposta del segretario: nelle liste democratiche l’alternanza sarà assicurata. Ho sempre mantenuto la parità di genere. Non intendo smettere adesso.” E ancora: “Ho mantenuto la parità di genere da presidente della Provincia, da Sindaco, da Segretario, da Presidente del consiglio dei ministri. Non intendo smettere adesso.”

Fermamente contraria Forza Italia che ribadisce il suo no alle quote rosa perché: “Sarebbe una norma con problemi di incostituzionalità evidenti”, ha dichiarato Sisto (Fi), relatore alla riforma del sistema di voto. “Le leggi – dice Sisto – non si fanno su spinta emotiva, sulla base di pressioni anche garbate ma insistenti. E le politiche culturali – aggiunge – non si fanno con le norme. Inoltre, se si introducessero le quote rosa in questo testo avremmo un problema meritocratico nonché quello che si porrebbe qualora vi fosse un partito caratterizzato da un genere.”

FOTO: tratta da tgcom24

Lascia un commento