Parte da Napoli la sperimentazione di biomateriali per la salute

Nuovo percorso di collaborazione tra il Cnr e gli Ospedali per il trasferimento clinico delle ricerche nel campo dei biomateriali per la salute

biomateriali cnrNapoli – Sabato 15 marzo, presso l’Ospedale Evangelico Villa Betania alla presenza del presidente del CNR Luigi Nicolais, il direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche e Tecnologie dei Materiali del Cnr (DSCTM-CNR) Luigi Ambrosio e il Presidente della Fondazione Evangelica Betania Sergio Nitti hanno firmato uno dei primi accordi di cooperazione per lo sviluppo, l’utilizzo e la sperimentazione applicativa di biomateriali per la salute.

Un accordo che – come ha evidenziato il presidente del Cnr Luigi Nicolais – confluirà nel progetto del costruendo Polo europeo per i materiali che sorgerà nell’ex fabbrica Cirio di San Giovanni a Teduccio. «Abbiamo bisogno di interagire con gli ospedali per avviare quell’attività di ricerca traslazionale che, purtroppo, in Italia è poco praticata. Così come in campo industriale anche nel settore biomedicale bisogna puntare di più alla collaborazione tra ricerca e sanità. I biomateriali rappresentano il futuro della medicina, offrono la possibilità di renderla migliore e sempre più personalizzata; più efficace e sicura in ogni diagnosi, intervento, scelta terapeutica» – ha affermato il presidente del Cnr – “Quello dei biomateriali è un settore in cui siamo leader a livello internazionale e il gruppo di Napoli è tra i più all’avanguardia non solo in Europa. La conoscenza, la ricerca possono rappresentare per zone depresse come questa la nuova industrializzazione”.

Dall’ortopedia alla chirurgia, alla neurologia fino all’oculistica e alla radiodiagnostica, sono diversi i campi per lo sviluppo dell’accordo tra l’Ospedale Evangelico Villa Betania e il Cnr che consentirà il trasferimento clinico delle ricerche del Centro Nazionale per le Ricerche in ambito ospedaliero.

“Questo accordo è un primo passo per mettere a sistema gli studi fatti sui biomateriali ma anche conoscenze e competenze della ricerca con quelle cliniche” – ha affermato il direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche e Tecnologie dei Materiali del Cnr (DSCTM-CNR) Luigi Ambrosio – “Quello che comincia oggi qui a Napoli è un percorso nuovo in cui il paziente è al centro delle attività di ricerca e clinica”.

Il DSCTM-CNR e l’Ospedale Evangelico Villa Betania, a fronte delle rispettive competenze ed esperienze, intendono, attraverso specifici progetti di ricerca e sperimentazione applicativa, favorire e migliorare l’utilizzo dei biomateriali di nuova generazione in campo medicale e clinico fornendo, al tempo stesso, nuove opportunità formative e professionalizzanti per i giovani medici.

Lascia un commento

tre + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.