Caso Maddie, si traccia un profilo del rapitore della bimba scomparsa nel 2006

Scotland Yard ha annunciato di essere sulle tracce di un pedofilo che potrebbe essere l’autore della scomparsa della piccola Maddie, sparita dalla sua stanza, il 3 maggio 2007, mentre era in vacanza con la sua famiglia in Portogallo.

maddie-mccannIl sospettato avrebbe aggredito altre cinque ragazzine britanniche, che avevano dai 7 ai 10 anni, nella regione Algrave, in Portogallo, in circostanze analoghe, tra il 2004 e il 2006.

Il pedofilo sarebbe un uomo abbronzato, dai capelli scuri, che parla inglese, ma con un accento straniero. Le ultime investigazioni, portano a credere che il sospettato sarebbe morto nel 2009 in un incidente su un trattore. L’uomo si chiamava Euclides Monteiro, 40 anni, di Capo Verde.

Lo scrive il quotidiano britannico “Guardian”  citando una fonte investigativa portoghese. L’uomo aveva lavorato fino a sei mesi prima della sparizione della bimba nel residence Ocean Complex a Praia da Luz, dove erano in vacanza i McCann, ed era residente lì.

La bambina era in vacanza con i genitori, Kate Healy McCann e Gerry McCann entrambi medici, ed i fratellini Sean ed Amelie quando è scomparsa da un appartamento nella zona centrale di Praia da Luz. I genitori hanno affermato di averla lasciata senza sorveglianza in una camera da letto al pianterreno del residence dove alloggiavano mentre loro mangiavano in un ristorante a circa 120 metri di distanza con degli amici, dichiarando di non aver attestato nessun tipo di preoccupazione dal momento che ad intervalli regolari, durante la cena, un membro del gruppo si recava in albergo a controllare che i bambini stessero bene.

Lascia un commento

3 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.