La Fiorentina espugna il San Paolo, Higuain furioso

Il Napoli esce sconfitto dal San Paolo dopo una buona partita giocata dagli azzurri dinnanzi al proprio pubblico. Partenopei che, nonostante l’inferiorità numerica, esprimono un gran calcio per tutto il secondo tempo e subiscono un gol soltanto allo scadere.

Benitez NapoliNapoli, 23 marzo – Gli azzurri di Benitez costretti preliminari di Champions League ed al terzo posto in classifica. La Roma, che ha agevolmente battuto Chievo nell’anticipo di questa giornata, va a +6 ed ha ancora la partita col Parma da recuperare.

Solito Napoli arrembante nel primo tempo che non si lascia pregare ed attacca con convinzione. Higuain dopo appena 10 minuti impegna Neto in tuffo poi Hamsik mette in mezzo un pallone velenosissimo sul quale nessuno arriva. Napoli che sperimenta la coppia Henrique-Albiol con molto ottimismo e che vede un Insigne molto positivo.
Dopo appena 37 minuti cambia la partita perché Ghoulam ferma Bakic con un fallo da ultimo uomo e viene giustamente espulso dall’arbitro. Napoli in 10 che a questo punto deve prendere contromisure e Callejon passa da esterno di centrocampo a terzino a destra, con Reveillere a sinistra.

Soltanto una punizione del Napoli con Insigne al 41′ del primo tempo fa paura ai viola che però non sembrano molto convinti. Più disinvolti gli azzurri nonostante l’inferiorità numerica, stanchi gli uomini di Montella sembrano senza soluzioni ed inventiva con il solo Cuadrado che prova a scardinare la difesa partendo da destra.

Durante il secondo tempo gli uomini di Rafa Beitez tornano in campo più convinti e si vede subito un grande Insigne che dopo 8 minuti trova un’insistita azione cui pone fine solo Rodriguez con un fallo. Dalla successiva punizione dal limite dell’area lo stesso Insigne non trova di poco la porta.

Al 17′ minuto Callejon dalla distanza prova una magia da lontanissimo che Neto neutralizza per un soffio. Dopo poco ancora Callejon mette in mezzo un pallone velenoso che ancora una volta l’estremo difensore ospite respinge. Sul ribaltamento di fronte reagisce la Fiorentina con Cuadrado che serve un gran pallone ad Ilicic che prende in pieno l’esterno della rete.
Protagonista Neto che che para anche un tiro deviato dopo una punizione di Inler. Sul ribaltamento di fronte Reina salva due volte il risultato con due parate fortunose.

Al minuto 26 del secondo tempo si ferma Gomez, sfortunato il tedesco si fa male ancora una volta, per fortuna non al ginocchio operato mesi fa, e viene sostituito da Matri. Prova a scuotere i suoi Benitez che lancia nella mischia Mertens che rileva un Insigne abbastanza positivo.
Dopo pochi minuti Joaquin crossa per Matri che si libera bene della marcatura ma di testa smorza fuori divorandosi il gol del vantaggio. Prende coraggio la Fiorentina in questa fase di gioco mentre i padroni di casa si affidano al contropiede che però non sembrano così positivi.

A 10 minuti dalla fine l’ingresso di Behrami e l’uscita di Higuain fanno capire che il Napoli si accontenta del pareggio. Non contento l’argentino della sostituzione che prende e lancia via in malo modo una bottiglietta, il suo sconforto viene placato solo dai compagni in panchina. Azione insistita di Mertens che porta ad un nulla di fatto perché il belga, solo contro tutti, viene poi arginato dai difensori ospiti. Su quella stessa azione Mertens si fa male e chiede il cambio, al suo posto entra Pandev il tutto a 5 minuti dalla fine dell’incontro.

La spunta la Fiorentina alla fine con Matri che lavora bene un pallone costringendo Reina all’uscita disperata. Matri lo porta a spasso poi cede a Pasqual che crossa alla perfezione per Joaquin che a porta vuota sigla il vantaggio viola per 0-1. Il Napoli mantiene comunque un largo vantaggio sui viola di ben 7 punti ma a questo punto perde definitivamente la Roma che scappa via.

Pagelle: Reina 6.5 , Reveillere 6, Albiol 6, Henrique 5.5, Ghoulam 4.5, Inler 4.5 , Jorginho 5.5, Callejon 7, Insigne 6.5(Mertens 5.5), Hamsik 4.5, Higuain 5 (Behrami 6).

Lascia un commento

due × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.