Città della Scienza aderisce al CCN Bagnoli

Città della Scienza, con 20 imprese insediate nel suo Polo Tecnologico, entra nel Centro Commerciale Naturale di Bagnoli. Il CCN ha ricevuto il riconoscimento con delibera comunale, insieme ai centri Vomero e Dante.

centro commerciale naturaleNapoli, 28 marzo – Il Centro Commerciale di Bagnoli è nato già ricchissimo di presenze il 28 febbraio scorso con l’adesione di oltre settanta attività imprenditoriali, artigianali, commerciali, associative. Presidente è stato eletto l’imprenditore Umberto Frenna, la sede è presso l’Arenile di Bagnoli. L’adesione di Città della Scienza accentua ancora di più la vocazione del quartiere in direzione della cultura e del turismo, come ha dichiarato il presidente del CCN Umberto Frenna.

Il Presidente e fondatore di Città della Scienza, professor Vittorio Silvestrini ha dichiarato: “La nostra adesione contribuirà a rafforzare ulteriormente la vocazione del CCN Bagnoli come polo specializzato sull’industria della conoscenza e dell’intrattenimento, caratterizzato da presenze importanti in grado di attrarre sull’area consistenti flussi di visitatori, nonché dalla presenza di un tessuto produttivo diffuso in grado di rafforzare, qualificare e innovare offerta e servizi”. “Napoli ha un bisogno disperato e una urgenza assoluta di creare aziende innovative e nuovi posti di lavoro, – conclude Silvestrini nella nota – che diano un futuro ai nostri giovani. L’operazione del CCN Bagnoli è una risposta a questa emergenza”.

Il Centro Commerciale Naturale Bagnoli, secondo la legge regionale n°1 del 2009 potrà:

1) organizzare iniziative pubblicitarie a tutti i livelli di comunicazione
2) progettare attrazioni culturali e turistiche
3) promuovere le eccellenze gastronomiche, commerciali e artigianali del territorio
4) dotarsi di un marchio comune
5) realizzare azioni collettive per servizi innovativi che comportino risparmi e sviluppo delle attività.

Il CCN Bagnoli proporrà alla Municipalità e agli uffici comunali di Napoli, richieste per:
– migliorare la viabilità con parcheggi e illuminazione;
– sistemare le strade e realizzare aree pedonali:
– riqualificare l’arredo urbano, recuperare piazze e spazi pubblici per esposizioni, mostre, spettacoli, fiere;
– opere di supporto a logistica, movimentazione merci, realizzazione piazzole; carico/scarico merci, aree di sosta temporanea per i clienti.

La Regione finanzia con 3 milioni e 700 mila euro le attività di promozione e progettazione del Comune nell’area del CCN, e con 1 milione 376 mila euro le attività di promozione e progettazione del Centro Commerciale Naturale.

Lascia un commento

tre + diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.