La “Banda dei Rolex” finisce in manette

Importavano dagli USA orologi contraffatti

rolexPotenza, 28 marzo – Sono terminare le indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Potenza relative a dodici persone accusate di collaborazione e partecipazione ad un’associazione a delinquere.

Gli accusati, residenti nelle province di Potenza, Avellino, Napoli e Salerno, importavano dalla Florida (USA) orologi falsi con tanto di marchio contraffatto e un certificato, falso a sua volta. Tra questi c’erano marche famose come “Rolex” oppure “Omega”.

Il loro business, però, non si fermava agli orologi; sono state vendute anche altre merci come oggetti preziosi accompagnati da opere d’arte rubate.

Per le forze dell’ordine questa non è una novità, visto che già nel 2010 la Polizia sequestrò, all’aeroporto di Napoli, circa quaranta orologi che erano stati acquistati in Florida da un avellinese che nella propria abitazione ne aveva stoccati altri. In una gioielleria di Potenza gestita da uno degli indagati furono ritrovate anche alcune delle opere rubate.

Lascia un commento

17 + diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.