Schumacher, i segni del primo miglioramento

Kehm: “Michael fa progressi nel suo percorso. Mostra momenti di coscienza e di veglia”

Michael-SchumacherMichael Schumacher mostra i primi segni di un miglioramento. Lo scorso 29 dicembre, il sette volte campione della formula uno, Michael Schumacher, 45 anni, ha riportato un grave trauma cranico sbattendo la testa contro una roccia coperta dalla neve mentre sciava sulle piste di Meribel.

Da gennaio i medici hanno iniziato a ridurre progressivamente e lentamente i sedativi per indurlo a risvegliarsi dal coma. Ma solo nella giornata di ieri, le condizioni di salute del pilota hanno registrato “segni di un leggero miglioramento“.  Lo riferisce una fonte vicina al campione, Sabine Kehm. “Michael fa progressi nel suo percorso. Mostra momenti di coscienza e di veglia. Siamo al suo fianco durante questa battaglia lunga e difficile, con l’equipe dell’ospedale di Grenoble e restiamo fiduciosi” ha affermato la Kehm.

In questi mesi, i suoi familiari non hanno mai smesso di stargli accanto. La moglie Corinna si è recata ogni giorno all’ospedale. Tra gli amici che si sono stretti intorno al dramma della famiglia, vi è anche l’amico ed ex collega Jean Todt. Ultimamente era circolata la voce sulla volontà della donna di riportarlo a casa, a costo di spendere 12 milioni di euro per allestire un’unità di terapia intensiva nella villa che la coppia possiede a pochi chilometri da Ginevra.

I medici non sono intenzionati a nuove comunicazioni per le prossime ore, almeno stando a quanto hanno fatto sapere in una nota. Avevano anche aggiunto che “non smetteranno di definire la situazione di Michael come critica. L’intimità del paziente esige che non vengano forniti dettagli sul suo trattamento”.

Mercoledì ci sarà un incontro con la stampa da parte degli inquirenti per fare chiarezza sull’incidente e sugli sviluppi delle indagini. Le immagini della telecamera montata sul casco del campione e quelle del video girato casualmente da un turista a Meribel permetteranno di giungere a nuove conclusioni.

Lascia un commento

venti − 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.