“Mostra d’Oltremare Bene comune” dal 10 maggio si apre al pubblico

E’ la più grande “Isola” al centro della Città di Napoli, dove cittadini e turisti possono fruire di una straordinaria area monumentale del ‘900, sicura ed innovativa nel format per vivere il tempo libero, lo sport, la cultura e la musica.

isola delle passioniLa Mostra, oltre a continuare ad essere il centro fieristico e congressuale più importante del Sud Italia, dal 10 maggio 2014 apre finalmente i cancelli al pubblico offrendo una serie di attività che la rendono area polifunzionale.

La Mostra D’Oltremare è la più grande fiera monumentale d’Italia, i suoi 62 Ettari  comprendono anche il Parco Zoo e l’Edenlandia. La MdO è una SpA che non vive di finanziamenti pubblici ma si confronta con il  mercato. A seguito della pubblicazione del Bando “Isola delle Passioni”, già in prima scadenza il 28 febbraio 2014, ha ricevuto da alcune delle più interessanti realtà del territorio, oltre 70 proposte di progetti realizzabili nei suoi spazi ed economicamente autosostenibili. Una straordinaria risposta da parte del mondo dell’associazionismo e delle imprese innovative che hanno scelto Mostra d’Oltremare per avviare una programmazione annuale di eventi e manifestazioni che permetteranno l’apertura continua del parco al pubblico a cominciare dal periodo primavera – estate 2014.

Questa operazione di apertura degli edifici e del parco, entrambi posti sotto la tutela della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Ambientali, allinea la Città di Napoli alle altre capitali internazionali e sperimenta un modello di bene pubblico partecipato ed integrato che diventa il centro di tantissime attività che altrimenti non avrebbero luoghi dove essere realizzate.

Mostra d’Oltremare, insomma, diventa una sede ideale dove associazioni ed aziende incubate, possono sviluppare manifestazioni ed eventi in un contesto straordinario con il supporto di servizi e sicurezza. D’altra parte, queste stesse attività diventano offerte di qualità per cittadini e turisti.

L’offerta sarà ampia e varia. Le attività saranno divise in cinque macro aree ognuna con la sua specificità: ARTE E CULTURAINTRATTENIMENTO,MUSICASPORT/BENESSERE GUSTO. Con il contributo di un solo euro, turisti e cittadini, potranno finalmente usufruire di una risorsa fondamentale e preziosa della zona Ovest, ancora sconosciuta al circuito turistico. Si affiancheranno a queste attività anche quelle consolidate come il Parco Zoo e l’Edenlandia, in estate ripartono gli spettacoli all’Arena Flegrea nella quale si terranno una serie di concerti, con ospiti di livello nazionale ed internazionale e la Fontana dell’Esedra, infine, regalerà un incredibile spettacolo di acqua, luci e musica.

“L’Isola delle Passioni”, afferma il Presidente Andrea Rea, consentirà a Mostra d’Oltremare di essere un centro internazionale per la cultura, il benessere e l’intrattenimento, riqualificando in modo sostanziale la Città di Napoli. Nello stesso tempo, questo progetto reinterpreta in modo contemporaneo la funzione di un bene pubblico ed inoltre, valorizza e rende viva oltre il 70% dell’area monumentale della Mostra, sin qui sostanzialmente inutilizzata. E’ un progetto importante che si realizza ma è anche un progetto di HUB che resta aperto per arricchirsi e migliorarsi”.

Lascia un commento

2 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.