“Una corsa contro il tempo”: una speranza di vita per Emanuele Scifo

33enne affetto da una rara malattia chiede aiuto per curarsi

emanuele-scifo9 aprile – Si chiama Emanuele Scifo, ha 33 anni ed è residente a Battipaglia dove da dieci anni combatte contro una rara malattia che gli specialisti chiamano “pseudo ostruzione intestinale cronica”. Nel 2005 è iniziato il suo calvario, quando in pochissimo tempo ha avuto un dimagrimento fisico impressionante passando da 98 a 44 kg. Le sue condizioni sono state aggravate anche da una gastroparesi che, nonostante i numerosi interventi chirurgici non è regredita nel tempo, ma anzi è addirittura peggiorata.

Emanuele non può alimentarsi come tutti, ed è letteralmente schiavo di un’infusione notturna di 12 ore che costituisce la sua unica forma di sostentamento.

Viste le condizioni in cui versa, l’unica possibilità di sopravvivenza è data da un trapianto multivisceralestomaco (duodeno-pancreas-milza-intestino tenue e crasso), al momento praticato solo ed esclusivamente dall’equipe medica del Jackson Memorial Hospital a Miami. Il costo dell’operazione è a dir poco elevatissimo, pari ad un milione di dollari, circa 900mila euro. Per questo, sono state attivate numerose iniziative di beneficenza per aiutare Emanuele ad avere un’unica chance di sopravvivenza. E’ necessario raccogliere i fondi nel più breve tempo possibile, a causa del fatto che l’operazione non può essere effettuata al di sotto di un tot di kg di peso.

E’ possibile contribuire alla raccolta fondi con qualsiasi tipo di aiuto economico, con un versamento a favore di:

SCIFO EMANUELE

VIALE MANFREDI 13 -84091 BATTIPAGLIA (SA)

IBAN IT27B0101076094100000000456

Banco Di Napoli – Gruppo Intesa S.Paolo

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale  o la pagina Facebook.

Emanuele necessita di tutto il nostro aiuto per la sua “corsa contro il tempo”!

Diamoci da fare!

FOTO: tratta da angelotofalo.com

Lascia un commento