Caserta. Catturata la banda che uccise l’appuntato scelto Della Ratta

Tre arresti per l’omicidio del carabiniere

carabiniereCaserta, 12 aprile – Giungono gli arresti della banda di rapinatori che uccise il carabiniere Della Ratta. Nelle prime ore del mattino, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Caserta, del Nucleo Investigativo del Gruppo di Castello di Cisterna e della Compagnia di Cassino hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di 12 indagati, per associazione per delinquere finalizzata alle rapine, omicidio ed altro.

La banda è la stessa che il 27 aprile 2013 perpetrò la rapina ai danni di una gioielleria di Maddaloni, durante la quale perse la vita l’appuntato scelto Della Ratta Tiziano e rimase ferito il maresciallo Trombetta.

Si contano almeno sei rapine delle quali la banda è responsabile, tra gli arrestati Antonio Mastropietro, il basista maddalonese della cruenta rapina di un anno fa, scarcerato dopo alcuni mesi di detenzione; ci sono poi due donne di Maddaloni ritenute custodi delle refurtive dopo i raid. Nel gruppo di malviventi c’erano anche Vincenza Gaglione e Angelo Covato, la 30enne e il 18enne che morirono dopo la rapina di Maddaloni per le ferite riportate in seguito alla sparatoria con i carabinieri intervenuti in soccorso.

Lascia un commento

uno × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.