Skuola.net, test medicina irregolari

La denuncia, “busta sigillata nella spazzatura”

test medicina(ANSA) – ROMA, 12 APR – Dopo il plico scomparso a Bari, un altro caso di irregolarità nei test d’ingresso denunciato dal portale Skuola.net: a Napoli, una studentessa ha fotografato una busta ministeriale sigillata, contenente le domande della prova, in un cestino della spazzatura, a Monte Sant’Angelo dove l’Università Federico II ha organizzato i test.
Skuola.net riferisce che la studentessa aveva appena terminato il test e che nessuno si era accorto della scomparsa della busta.
“Si tratta di una grave irregolarità – denuncia Skuola.net – che testimonia come anche in questa sede universitaria la procedura non sia stata seguita alla lettera. Le ferree regole anti-furbetto messe a punto dal Ministero prevedono che nessuno di questi plichi possa uscire dalle aule in cui si svolgono le prove; gli studenti non possono portare via nulla se non un foglio riportante il proprio codice identificativo. E i plichi non utilizzati devono essere comunque restituiti alla commissione, che su un verbale deve riportare esattamente quanti ne ha ricevuti, quanti ne ha distribuiti e quanti non sono stati utilizzati”. Il caso è quindi simile a quello di Bari, che ha fatto scattare l’inchiesta della magistratura: uno dei plichi ministeriali è sfuggito al controllo del sistema.

Lascia un commento

13 + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.