Servillo cittadino onorario di Napoli

Dopo “La grande bellezza” la cittadinanza onoraria

toni-servilloNapoli – La cerimonia di conferimento si svolgerà nella mattinata di mercoledì 30 aprile al Maschio Angioino. La conferma dalla giunta comunale che accoglie la proposta di fare cittadino onorario il protagonista de “La Grande Bellezza” di Sorrentino. L’attività professionale dell’attore rappresenta solo l’ultimo successo in ordine cronologico che è frutto sicuramente di un indiscusso talento e di una rara passione per l’arte della recitazione, ma è anche espressione di un’intelligente sensibilità critica verso il tempo contemporaneo, di cui Toni Servillo è osservatore attento come dimostrano le molteplici interpretazioni cinematografiche da lui realizzate senza dimenticare il grande apporto dato al mondo teatrale.

Ricordiamo che il grande attore partenopeo Tony Servillo,  di nascita della periferica Afragola degli anni 60, da autodidatta, si appassionò al teatro sin da piccolo, aiutato da un contesto familiare nel quale la tradizione teatrale, sebbene assente, era amata dai componenti della famiglia. Iniziò recitando nell’oratorio salesiano del posto, per poi passare alle messinscene durante l’adolescenza e continuare il proprio percorso sino a diventare il grande attore che conosciamo sulle più note scene cinematografiche.

Un riconoscimento importante che arriverà dopo un percorso significativo sotto gli occhi della nazione, avvalorato anche dal consenso d’oltre oceano quale è l’Oscar dell’edizione 2014.

Lascia un commento

cinque × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.