Pizza Village 2014, a settembre la kermesse dei pizzaioli partenopei

Dal 2 al 7 settembre sul lungomare di via Caracciolo

pizza village 2014Napoli, 16 aprile – L’appetitosa kermesse della pizza attesa anche quest’anno, nel prossimo settembre. Un evento straordinario ricco di musica, arte e divertimento.

Presentata presso la sede della Stampa Estera a Roma, dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani la quarta edizione Caputo Napoli Pizza Village in programma a Napoli dal 2 al 7 settembre. All’incontro con i giornalisti italiani e stranieri hanno partecipato il presidente dell’APN (associazione pizzaioli napoletani) Sergio Miccù, il brand manager dell’evento Claudio Sebillo e il tour operator Fabrizio Cantella, direttore di Airontour I Dolci Viaggi. La presentazione è stata preceduta dall’intervento dell’assessore al turismo della regione Campania Pasquale Sommese.

La manifestazione, che celebra di fatto la pizza napoletana, è organizzata grazie alla  presenza di ben 45 pizzerie storiche di Napoli e provincia con 150 pizzaioli e 450 collaboratori. Durante l’evento si svolgerà anche il Campionato Mondiale del Pizzaiolo, al quale partecipano 500 concorrenti provenienti da tutto il mondo, si terranno spettacoli, concerti e show, saranno allestiti un villaggio per bambini, laboratori ludici, organizzati workshop e visite al nuovo Museo della Pizza.

Nel fitto programma della manifestazione, che vedrà il lungomare partenopeo trasformarsi per sei giorni nella pizzeria all’aperto più grande del mondo con i suoi oltre 30mila mq di allestimento e ben 4.400 posti a sedere complessivi (per 4/5 turni giornalieri), sono stati inseriti anche diversi appuntamenti per visite guidate a musei e siti architettonici che rendono unica la città di Napoli e la sua provincia.

“Noi napoletani abbiano delle bellezze singole impareggiabili, ma non siamo ancora bravi a far sistema e stiamo imparando – ha dichiarato l’assessore  al Turismo della regione Campania, Pasquale Sommese -. Proprio ieri abbiano stanziato, con fondi europei, 24 milioni di euro a supporto della manifestazioni a sfondo turistico che fanno registrare una crescita di presenze turistiche del 4.5%.  La quarta edizione del Napoli Pizza Village non può che essere considerata un’occasione unica per la promozione del territorio, oltre che del prodotto pizza, fuori dai confini regionali e nazionali”

La manifestazione dedicata alla pizza, che si svolgerà sul lungomare partenopeo dal 2 al 7 settembre 2014, è diventata infatti un evento di interesse internazionale tanto da essersi trasformata in un vero e proprio attrattore turistico, strumento di incoming turistico per la città che punta su eventi ciclici e periodici per promuovere l’arrivo di visitatori all’ombra del Vesuvio.

“L’accordo definito con i vettori Treni Italia, Air Berlin e Meridiana indica la nostra volontà a far diventare Napoli Pizza Village un punto di riferimento turistico per la nostra città e regione – sottolinea il band manager Claudio Sebillo -. I pacchetti turistici che presentiamo sono un’opportunità in più per consentire ai turisti la permanenza all’ombra del Vesuvio”.

Sono state 100mila le pizze sfornate ed oltre 430 mila visitatori della passata edizione, cifre che durante l’ampio tour di promozione tra le fiere del turismo di Rimini (TTG), Milano (BIT), Berlino (ITB), Mosca (MITT), Goteborg (TUR), Las Vegas (Pizza EXPO) e non ultima Napoli (BMT), hanno destato grande interesse dei tour operator stranieri che hanno inserito nelle proprie offerte viaggio, il capoluogo campano nel periodo dell’evento gastronomico.

“Siamo particolarmente soddisfatti del percorso della manifestazione fatto negli ultimi quattro  – dichiara il presidente dell’Associazione Pizzaioli Napoletani, Sergio Miccù -. Siamo partiti con un evento che doveva sostenere un prodotto e ci troviamo a promuovere un’intera città e il suo territorio”.

Lascia un commento