Ha inizio il Grand Tour alla scoperta della Campania, dal 19 aprile 9 itinerari 200 musei

9 itinerari con 39 percorsi tematici e oltre 200 musei, monumenti e siti naturalistici. Sommese: “Il Grand Tour non è un cartellone di eventi, ma un viaggio. Perché ogni turista diventi un viaggiatore”

grand tourNapoli – Il 19 aprile avrà inizio il Grand Tour, un ambizioso progetto volto alla valorizzazione dei patrimoni artistici e culturali della Campania. Ben 9 itinerari con 39 percorsi tematici ed oltre 200 musei, consentiranno un vero e proprio viaggio alla scoperta dei più importanti monumenti storici della Regione.

Si parte sabato con l’inaugurazione dell’evento che avrà luogo a Palazzo Reale, con l’intento di riproporre in chiave moderna il viaggio di formazione intrapreso nel periodo intercorrente tra il ‘600 e il ‘700 dall’aristocrazia europea, tra cui spiccano i nomi di Goethe, Stendhal e Montaigne che rimasero inevitabilmente ammaliati dalle bellezze del nostro paese. Non mancheranno le degustazioni delle eccellenze tipiche campane, così come le suggestive visite notturne che a partire da giugno interesseranno gli scavi di Ercolano e le passeggiate sul Vesuvio.

I 9 itinerari previsti sono suddivisi per aree in:

Napoli è un paradiso: a partire da sabato 19 aprile

Campi Flegrei, la terra dei Vulcani: a partire da venerdì 9 maggio

Dal partenio al Vesuvio: a partire da venerdì 9 maggio

Sorrento, Rifugio degli Artisti: a partire da venerdì 6 giugno

Capri, Ischia & Procida: a partire da venerdì 6 giugno

Il Vesuvio e le città sepolte: a partire da sabato 19 aprile

Capua e l’antica via Appia: a partire da venerdì 9 maggio

Ravello, Amalfi e la terra dei miti: a partire da venerdì 20 giugno

I Fasti dei Borbone: a partire da venerdì 6 giugno

I visitatori potranno acquistare la Campania ArteCard del Grand Tour adatta alle proprie esigenze, costruendo il proprio percorso personalizzato direttamente sul sito ufficiale, dove è possibile prenotare anche le visite guidate.

L’assessore al Turismo della Regione Campania, Pasquale Sommese ha sottolineato l’importanza dell’evento, spiegando che: “ogni luogo punta sui propri elementi caratterizzanti e noi abbiamo bellezze, cultura dell’accoglienza e puntiamo su questo. Il Grand Tour non è un cartellone di eventi, ma un viaggio. Perché ogni turista diventi un viaggiatore”.

Per qualsiasi informazione in merito, è attivo il sito CampaniaArteCard nella sezione dedicata al Grand Tour.

FOTO: tratta da campaniartecard.it

 

Lascia un commento

1 + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.