Due morti per un agguato nel quartiere Secondigliano

Uccisi nella roccaforte del clan, all’interno del Circolo Zanardelli

agguato secondiglianoNapoli – I carabinieri della compagnia del quartiere Secondigliano rinvengono due cadaveri su segnalazione. All’interno del Circolo Zanardelli due uomini riversi nel sangue, uccisi a colpi di pistola a pochi metri dall’abitazione del boss Paolo Di Lauro.

I militari dell’Arma sono intervenuti a seguito di una segnalazione sulla presenza dei due corpi. Uno dei due uomini si chiama Emanuele Di Gennaro, aveva 20 anni originario di Qualiano già noto alle forze dell’ordine, le generalità dell’altro soggetto non sono state rese ancora pubbliche.

I killer sono entrati nel circolo,  sparando verso i due bersagli. Attimi di terrore nelle strade di Secondigliano ancora piene di persone per gli ultimi acquisti del sabato di Pasqua. Sull’episodio indagano i carabinieri i quali ipotizzano un esecuzione di stampo camorristico.

Si ricorda che da inizio anno  la scia di morti è lunga, assestamenti tra gli uomini di camorra, vecchi clan e nuove leve che cercano di affermarsi.

Lascia un commento