La nuvola rosa, obiettivo: colmare il gap di competenze tecnologiche tra uomo e donna

L’iniziativa avrà luogo nella capitale nei giorni 22, 23 e 24 aprile

nuvola-rosaRoma, 21 aprile – L’esistenza del gap di genere è un dato di fatto, e coinvolge tutte le latitudini. In alcuni Paesi, come ad esempio il nostro, per una serie di motivi, tra cui quelli culturali, la disparità tra uomo e donna è più accentuata che altrove.

Durante lo scorso mese è stato piuttosto acceso il dibattito sulla questione dell’inserimento delle quote rosa nella nuova legge elettorale. L’opinione pubblica si è spaccata, tra chi credeva che questa fosse un’azione indispensabile e chi la etichettava come addirittura una sciocchezza inutile. Il punto di vista da cui si guarda la situazione, è ovvio, può essere diverso ma è innegabile è però che effettivamente siamo ben lungi dalla completa parità di opportunità tra uomini e donne.

L’economia del nostro Paese soffre particolarmente dalla marginalità del ruolo della donna nel mercato del lavoro. Questo si rileva in particolar modo per le professioni che richiedono competenza tecnico/scientifiche. Anche uscendo dal mondo del lavoro ed entrando in quello universitario, si può notare facilmente la bassa percentuale di donne che siede nelle aule di ingegneria o informatica.

Proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica su quest’ultima tematica, da domani si terrà a Roma la seconda edizione de “La Nuvola Rosa”. Si tratta di un’iniziativa articolata in tre giorni, promossa dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che coinvolgerà circa 500 ragazze, studentesse universitarie e degli ultimi due anni delle scuole superiori.

Le partecipanti avranno l’opportunità di partecipare gratuitamente ad una serie di seminari articolati in sei percorsi: Techer incentrato sulla tecnologia e i nuovi media; DevelopHer un workshop per le ragazze con solide competenze tecnologiche e che vogliono approfondire la tematiche; LawyHer dedicato alle studentesse di giurisprudenza; EmpowerHer che approfondirà le tematiche svolte ad assumere una posizione vincente nel mondo del lavoro; InspireHer una serie di incontri con alcune donne che hanno raggiunto ruoli apicali ed EmployHer un percorso realizzato in collaborazione col l’agenzia interinale Adecco, volto alla valorizzazione del Cv e ad imparare ad affrontare al meglio i colloqui di lavoro. E’ prevista anche PinkHackaton, una maratona per lo sviluppo di un App dedicato alle studentesse con le competenze informatica. La prima edizione ha avuto luogo a Firenze ed ha visto la partecipazione di circa 400 ragazze, rappresentanti delle istituzioni e vari esponenti del mondo imprenditoriale ed intellettuale.

Lascia un commento

undici + 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.