Pompei. Serra di canapa indiana in cantina, pregiudicato agli arresti domiciliari

Rubava energia elettrica per coltivare pianatine

marijuana-in-casaNapoli – Nelle ore pomeridiane di giovedì 24 aprile è stato arrestato, per mano dei poliziotti del Commissariato di Pompei, il 29enne Giuseppe Fasolino, accusato di furto d’energia elettrica e di coltivazione di sostanze stupefacenti.

Sorpreso dalle forze dell’ordine, si prendeva cura delle 35 piante di canapa indiana alte circa 30 cm, sistemate in una serra funzionante con tanto di lampade, aeratori e termostati per far si che le condizioni climatiche favorissero la crescita della piantagione.

Alla coltivazione della canapa si è aggiunto anche l’allaccio abusivo all’impianto di rete elettrica che il malfattore aveva messo su per risparmiare sulle spese dell’energia dei sistemi d’illuminazione, riscaldamento e aerazione della serra costruita nella sua cantina.

In attesa del giudizio direttissimo da parte del tribunale monocratico, Fasolino è stato messo agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

tre + dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.