Sequestro di beni nel quartiere Scampia e tre società che gestivano pompe di benzina a Posillipo

Sequestrati beni del boss Marino per milioni di euro

guardia di finanza agenteNapoli, 30 aprile – Operazione della Guardia di Finanza di Napoli. Tra beni di Gennaro Marino anche società che gestivano pompe di benzina a Posillipo e una società immobiliare titolare di un’autovettura blindata.

E’ stato eseguito stamane il decreto di sequestro preventivo, emesso dal Gip del Tribunale Napoli, nei confronti di Gennaro Marino, noto come Mc Kay e di recente condannato alla pena di 16 anni di reclusione per le sue condotte di direzione di un’organizzazione finalizzata al traffico di stupefacenti, Marino è considerato dirigente della famiglia camorristica  legata al cartello scissionista di Secondigliano.

Sottoposti a sequestro beni immobili, quote societarie, rapporti bancari, fondi di investimento, formalmente intestati a svariati soggetti legati alla famiglia Marino ed ai quali è stato contestato il delitto di interposizione fittizia di beni.
Le indagini condotte dalla Dda di Napoli hanno consentito di acquisire numerosi riscontri sulle attività criminali del gruppo con a capo Gennaro Marino, fratello di Gaetano Marino, ucciso nell’agosto del 2012 a Terracina, resosi protagonista della così detta terza faida di Scampia del 2012, che ha insanguinato la città per lunghi mesi, con la contrapposizione di clan che erano in precedenza alleati nell’ambito della costellazione scissionista.

Sono state inoltre individuate tre società che gestivano impianti di distribuzione di carburante nel quartiere Posillipo a Napoli e nel comune di Arzano; è stata inoltre accertata la riconducibilità al clan di due bar e due società di import export di prodotti di elettronica, dislocati in città e in provincia di Napoli. Tra i beni sequestrati agli indagati, anche una società immobiliare operante nella città di Napoli e solo fittiziamente intestata al cognato di Marino, la quale è risultata titolare di svariati immobili e di un’autovettura blindata, dai familiari di Marino.

Lascia un commento

quattordici − sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.