Disoccupazione in crescita, alto allarme per il debito pubblico ma Padoan si dichiara ottimista: l’Italia migliora

Pier Carlo Padoan: “Altri Paesi hanno posizione di aggiustamento peggiore della nostra”

PadoanLa Commissione europea prevede una “lenta ripresa” per l’Italia. Confermata la stima del +0,6% rispetto allo 0,8% previsto dal governo nel Def e resta alto l’allarme per il debito pubblico, che sfiorerà, secondo Bruxelles il record del 135,2% rispetto al Pil, e per la disoccupazione che salirà ancora fino al 12,8% quest’anno per avere una “trascurabile” discesa al 12,5% nel 2015.

Il commissario Ue ad interim agli Affari economici, Siim Kallas, ha osservato che il bonus da 80 euro potrebbe avere un effetto neutrale sulla crescita nel breve periodo, ma potrebbe avere un effetto positivo nel lungo termine se sarà finanziato razionalizzando e migliorando l’efficienza della spesa.

“Le previsioni confermano che il Paese sta migliorando, c’è crescita, miglioramento della competitività ma soprattutto di investimenti e occupazione nel periodo di previsione”. Pier Carlo Padoan, Ministro all’Economia del governo Renzi, commenta così le previsioni di primavera della Commissione europea, aggiungendo che “questo conferma che le cose stanno andando bene e che la politica economica del governo le rafforzerà”.

E ancora: ”Il Governo, come la Ue, aveva detto, da tempo, che il debito quest’anno si sarebbe accresciuto e il prossimo sceso. “Altri Paesi hanno posizione di aggiustamento peggiore della nostra“.

Il commento di Forza Italia con Renato Brunetta su Twitter sottolinea un’ opinione differente a quella del ministro dell’Economia: “Per Commissione europea effetto 80 euro su crescita neutro. Buco nell’acqua di Matteo Renzi, anzi buco di bilancio“. “La Commissione europea – twitta ancora Brunetta – boccia Matteo Renzi e il suo Def. Padoan fa l’illuso. Pareggio di bilancio lontano anche nel 2016”.

Lascia un commento