Napoli, “Vacanz…ieri oggi e domani”, la prima assoluta per la Festa del Cinema

In vacanza con la famiglia Scannapieco, Fabio Massa e Carlo Croccolo

prima fabio massaNapoli, 8 maggio – “Ci siamo innanzitutto divertiti” hanno ammesso i registi Fabio Massa e Lucio Ciotola, per la realizzazione del film “Vacanz…ieri oggi e domani”, presentato in conferenza stampa al cinema Metropolitan a Napoli e proiettato in tutta Italia in occasione della Festa del Cinema con il prezzo del biglietto ridotto a tre euro.

“Abbiamo trascorso giorni meravigliosi” ha commentato Ciotola alla fine della proiezione del film. Preziosi sono stati gli interventi di Carlo Croccolo che ha voluto sottolineare la scelta di partecipare ad un film che desse risalto all’allegria e la spontaneità del popolo napoletano, rapportato troppo spesso alla sola immagine buia della camorra. “Facciamo vedere il simpaticone – ha esortato Croccolo – essere napoletani è un fatto spirituale, è nell’anima” – ha affermato con la fierezza di essere napoletano.

Fabio Massa ha saputo cogliere questo desiderio di Croccolo producendo un film che rispecchiasse in pieno la Napoli simpaticona. “Ringrazio Carlo per averci dato la possibilità di condividere il set con lui” – ha detto Massa, che ha spiegato come questo film sia nato quasi per caso, senza troppe pretese e aspettative, e che si è trasformato in un lavoro che ha permesso di “realizzare il sogno nel cassetto” dei tanti esordienti che lo hanno accompagnato in questa produzione. Fabio Massa è anche tra i concorrenti, come scrittore, del Premio Letterario NapoliTime con il suo libro “Scivolare via come il vento”, la cui finale si svolgerà sabato 24 maggio.

Un film allegro, dal finale inaspettato, che mette in risalto quell’aspetto grottesco che in alcune occasioni caratterizza la famiglia tipica napoletana che anche in tempo di crisi economica non perde mai il sorriso, sapendosi divertire anche con poco. La napoletanità è il perno centrale della sceneggiatura messa in scena da un cast avvincente fatto sia da nuovi volti freschi e disinvolti, sia con miti del cinema. Carlo Croccolo nei panni del nonno, ha rappresentato per il film il vero punto di forza sia per la sua esperienza sul set, che per il personaggio che ha interpretato, un nonno per l’appunto, amato e accudito dalla sua famiglia.

Tra la leggerezza della storia, che racconta le vicende di una vacanza al risparmio a più non posso della famiglia Scannapieco, la comicità pulita e mai volgare voluta dai due registi, si percepisce con prepotenza la volontà di trasmettere tra le risate un messaggio importante, quello dell’unione familiare, riscoprendone il valore come mezzo vincente per affrontare le difficoltà.

Lascia un commento