Il  Digital Music forum per la prima volta a Napoli

Nuove frontiere economiche con la Digital Music

Digital Music forumNapoli, 11 maggio – Gli strumenti di comunicazione e marketing digitale assumono un’importanza sempre crescen­te per ogni azienda che intenda promuovere in modo soddisfacente ed esaustivo le proprie attività e prodotti. E’ quanto emerso nel Digital Music Forum, un incontro dedicato al mondo musicale contemporaneo, tenutosi il 9 maggio scorso al complesso monumentale di San Marcellino. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Federazione Industria Musicale Italiana, dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II, Coinor (Centro di Servizio di Ateneo per il Coordinamento di Progetti speciali e l’Innovazione Organizzativa) e Osservatorio Giovani.

Interessante la proposta di un momento di approfondimento e confronto collettivo, una giornata formativa in cui è stato esplorato con una panoramica generale il mondo sempre più articolato del Digital Marketing, un’occasione per analizzare anche come la situazione del word wide web generale, ed il collocamento del business della musica digitale al suo interno riescono a conciliarsi per poi andare a concretizzare e analizzare il concetto di Social Media Strategy e tutti gli strumenti necessari ad attuare la Digital Music.

L’evento ospitato nel capoluogo partenopeo dove nasce la prima industria culturale con la canzone napoletana nel mondo e dove si registra una grande attenzione al digitale e ai contenuti innovativi. Il settore attira sempre più utenti verso i servizi di musica digitale e, allo stesso tempo, consente agli artisti di raggiungere un pubblico ampio in ogni parte del mondo. Il presidente Fimi Enzo Mazza ha detto: ”il mercato musicale del digitale continua crescere nelle sue varie sfaccettature prima con il download, poi col fenomeno di youtube con i video che è un segmento molto importante per l’industria, e adesso con lo streaming in grossa espansione in Italia. Continuiamo a crescere sul fronte digitale, le industrie hanno cambiato i modelli di business e ci sono buone prospettive per il futuro”.

All’incontro anche il vicepresidente della Regione Campania Guido Trombetti: ”le nuove tecnologie producono progresso e questa è una iniziativa coerente con la missione culturale del Dipartimento di Scienze Sociali della Federico II da sempre attenta a studiare i fenomeni sociali”. Nel corso dell’incontro Daniela Biscarini, responsabile Cubomusica ed innovative Vas Telecom Italia ha illustrato i contenuti di Cubomusica, la piattaforma per la musica digitale di Telecom Italia: consente di ascoltare musica in streaming scegliendo da un vasto catalogo di milioni di brani musicali nazionali e internazionali di ogni genere, sempre aggiornato con le ultime uscite discografiche.

La possibilità di accogliere intorno allo stesso tavolo di discussione docenti, studenti ed esperti che hanno affrontato in modo diretto e spesso, gestito la rivoluzione che ha investito il mondo della musica, ha aperto uno spazio di profonda riflessione rispetto a quanto si muove sul mercato e sullo scenario che si proietta in avanti, uno spunto di riflessione su come le nuove economie digitali rappresenteranno una grossa fetta dell’economia mondiale.

Lascia un commento

4 × 3 =