“Oncoguida”, tutte le informazioni sulle risorse sanitarie a portata di click

Nasce il portale “Oncoguida”, uno strumento fondamentale per la cura e la gestione della malattia delle persone affette da patologie oncologiche.

oncoguidaL’Oncoguida è il frutto di anni di lavoro messo in campo dall’Associazione Italiana Malati di Cancro, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute. Il portale è stato recentemente presentato al Ministro della Salute, l’onorevole Beatrice Lorenzin, che ha sostenuto con convinzione tale progetto.

L’Oncoguida, consultabile all’indirizzo Internet www.oncoguida.it, rappresenta senza dubbio il centro di informazione più ricco ed esaustivo sulle risorse sanitarie in ambito oncologico presenti in Italia. Sul sito è possibile consultare e approfondire notizie e informazioni riguardanti 1.206 strutture sanitarie (aziende ospedaliere, Irccs, Asl, policlinici universitari), 3.947 reparti, 16.991 medici, 866 associazioni di volontariato.

Si tratta di uno strumento che risponde alle esigenze più svariate dei pazienti e dei loro famigliari, per individuare rapidamente e in modo dettagliato le strutture sanitarie italiane specializzate nella diagnosi e cura dei tumori e le associazioni di volontariato che offrono sostegno psicologico, riabilitazione, assistenza sociale e previdenziale. Inoltre è presente sul sito una sezione dedicata ai diritti dei malati di cancro, dove è possibile inviare domande e quesiti. E tra le associazioni di volontariato, è stata inserita su Oncoguida House Hospital onlus, l’associazione campana presieduta dalla dottoressa Rosa Vitiello. Si tratta, quindi, dell’ennesimo e prestigiosissimo riconoscimento ottenuto in ambito nazionale dall’Associazione House Hospital, unico ente no profit della Regione Campania membro della Federazione Cure Palliative e premiata con medaglia d’argento dal Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi.

L’associazione della presidente Vitiello opera da decenni sul territorio campano e non solo con iniziative sanitarie, programmi di screening e di prevenzione, inoltre è da sempre impegnata a livello istituzionale per l’apertura degli Hospice e per l’applicazione delle normative previste dalle Legge 38 del 2010, che assicura a tutti i cittadini il diritto a curarsi contro il dolore. House Hospital, infatti, è particolarmente impegnata presso il Pain Control Center Hospice di Solofra, il centro residenziale dell’Asl Avellino, l’azienda sanitaria diretta dall’ingegner Sergio Florio, e l’Hospice di Casavatore, guidato dal direttore scientifico Paolo Cesaro.

Lascia un commento