Intervento al polmone per Ciro Esposito

Nuova operazione per il tifoso partenopeo e intanto sono stati individuati i complici di De Santis

ciro espositoNapoli, 23 maggio – Il tifoso napoletano Ciro Esposito è stato operato al polmone in mattinata, al Policlinico Gemelli: rimosso il lembo polmonare che ha provocato l’infezione con cui combatte da giorni, a la prognosi resta ancora riservata.

Ecco il bollettino diramato: “Oggi pomeriggio ha subito un intervento di lobectomia superiore destra eseguito dal professor Pierluigi Granone, direttore dell’Unità operativa di Chirurgia Toracica del Policlinico Gemelli. L’intervento si è svolto regolarmente con buona stabilità di tutti i parametri vitali. Al termine dell’operazione è stato riammesso nel Centro di Rianimazione e Terapia intensiva, diretto dal professor Massimo Antonelli, per il decorso postoperatorio e la continuazione delle cure del caso”.

L’intervento è tecnicamente riuscito e sono stati rimossi i drenaggi: Ciro non è più intubato. Emerge un po’ di ottimismo anche se la prognosi resta riservata e i medici solo venerdì emetteranno un nuovo bollettino.

Intanto in mattinata, la procura di Roma avrebbe identificato i componenti del commando che aiutò De Santis, l’ultrà accusato da alcuni tifosi napoletani di aver sparato in occasione della finale di coppa Italia tra Fiorentina e Napoli. I componenti identificati sarebbero gli autori degli striscioni pro De Santis esposti durante la partita Roma-Juventus.

Lascia un commento