“VitignoItalia”: a Castel dell’Ovo va in scena l’evento enologico dell’anno

Prevista grande affluenza per il salone vitivinicolo più grande del centro-sud

vitigno-italia-2014Napoli – Presentata alla stampa la decima edizione di “VitignoItalia“, il Salone dei vini e dei territori vitivinicoli italiani più grande del centro e sud Italia che si svolgerà dall’8 al 10 giugno.

Per la kermesse, complice la splendida location del Castel dell’Ovo che, anche per quest’anno, ospiterà il prestigioso “wine-show”, è prevista un’affluenza da capogiro: si stima, infatti, che tra eno-appassionati, sommeliers, giornalisti di settore, buyers e ristoratori, saranno circa 15 mila i visitatori e oltre 200 le aziende vitivinicole nazionali che presenzieranno. L’evento, organizzato da Hamlet srl, è patrocinato dalla Unioncamere Campania, dall’Assessorato all’Agricoltura e da quello alle Attività Produttive della Regione Campania, dal Comune di Napoli e dalla Italian Trade Agency; inoltre, l’intero allestimento sarà curato dall’istituto alberghiero “Vittorio Veneto” di Secondigliano.

“Il traguardo dei 10 anni attesta la qualità del progetto e la sua posizione di leadership al Centro Sud Italia, per questo sosteniamo con convinzione Vitignoitalia, le cui ricadute economiche sul territorio sono evidenti”, ha sentenziato Maurizio Maddaloni, presidente di Unioncamere Campania, durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi nella Sala Consiglio della Camera di Commercio di Napoli in piazza Bovio.

Articolata la scaletta della “tre giorni” partenopea. Le mattinate, rigorosamente a porte chiuse, saranno dedicate agli incontri tra le aziende e i buyers stranieri (Belgio, Brasile, Canada, Danimarca, Giappone, Inghilterra, Messico, Norvegia, Olanda, Repubblica Ceca, Singapore e U.S.A.). L’Ais, la Fisar e la Scuola Europea Sommelier guideranno invece i sensi degli avventori attraverso degustazioni tecniche e descrizioni di alcune produzioni territoriali. Ottime prospettive anche per il settore gastronomico, storico compagno di quello vitivinicolo. Sarà infatti presentata una selezione di prodotti d’eccellenza regionali, come la pasta di Gargano Igp del Pastificio Di Martino.

I migliori vini del Salone, divisi in sette categorie (vini bianchi fermi, vini rossi fermi, vini spumanti metodo classico, vini spumanti metodo charmat, vini dolci, vini liquorosi, distillati, ndr) saranno premiati dal Concorso Vini e Distillati Nazionali, che assegnerà anche dei premi speciali a quelle aziende che, con il proprio operato, hanno contribuito a valorizzare il territorio ed i giovani produttori. Giornalisti, critici e sommelier formeranno la commissione, presieduta da Francesco Continisio, presidente della Scuola Europea Sommelier Italia. Indetto, per questa edizione, anche un concorso per i visitatori, che potranno partecipare ad un contest fotografico dal nome “WineSelfie – Che vino sei?”, il cui obiettivo è di promuovere la conoscenza del vino attraversp i “selfies” dei partecipanti che dovranno interpretare le caratteristiche della bevanda sulla base di cinque categorie-hashtag: #Complessità, #Equilibrio, #Brio, #Morbidezza, #Durezza.

Infine, grande novità di questa edizione è la nuovissima app multilingue “Smartwine”, un’applicazione con Qr-code professionale, geolocalizzazione delle cantine e servizio di e-commerce, nata per fornire una scheda completa dei vini e delle aziende ai buyers e ai visitatori.

Lascia un commento