Sensori per monitorare il rischio crolli in città: tre gli edifici evacuati

Paura per le voragini nel centro storico di Napoli. Probabile il rientro in una settimana per gli abitanti di due dei tre edifici sgomberati

cedimenti-stradaNapoli – A Materdei, in via Domenico Di Gravina, nel cuore di Napoli si sono aperte tre voragini a distanza di un centinaio di metri l’una dall’altra. In una voragine è sprofondata una Smart parcheggiata ma per fortuna durante il cedimento della strada non c’era nessuno nell’auto.

L’edifico sovrastante la voragine più ampia rappresenta il pericolo maggiore, a causa delle visibili crepe, mentre per gli altri due edifici il rientro dei residenti potrebbe avvenire nell’arco di una settimana.

Intanto sono stati posizionati dei sensori sui palazzi per monitorare altri eventuali cedimenti e sono state piazzate delle betoniere per iniziare a colmare le cavità. Questa sono le misure di sicurezza adottate nella zona di Materdei in seguito ai cedimenti.

Lascia un commento

due + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.