Trasporto pubblico locale ai privati. Caldoro annuncia la sua liberalizzazione

“Il sistema del trasporto pubblico su ferro e su gomme in Campania ne guadagnerà certamente in termini di efficienza, di sicurezza, di economicità”

Caldoro-Stefano-Napoli-1Pompei, 23 giugnoNello scenario del Teatro Grande di Pompei, il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, ha annunciato la liberalizzazione del trasporto pubblico locale. Il progetto prevede una gara per l’affidamento della gestione dei servizi del trasporto pubblico su ferro e su gomma a soggetti privati, interessando Eav e Trenitalia. Entrambi i sistemi di trasporto valgono per la Regione ben 680 milioni di euro l’anno in termini di costi di gestione. Esclusa dalla gara invece la società Metronapoli, trattandosi di un servizio già affidato.

Al fine di dissolvere le perplessità sollevatesi intorno a questa proposta, Caldoro ha prontamente dichiarato: “Voglio ribadire che stiamo avviando una liberalizzazione e non una privatizzazione, sul modello di regioni come la Lombardia, la Toscana, l’Emilia. Verranno garantiti i livelli occupazionali. Il sistema del trasporto pubblico su ferro e su gomme in Campania ne guadagnerà certamente in termini di efficienza, di sicurezza, di economicità”.

Infine, ha precisato: “Ai mercati consiglierei di non sottovalutare l’alta redditività di un trasporto pubblico locale che si caratterizza per un’alta mobilità da garantire in spazi molto ristretti, in territori ad altissima conurbazione come l’area metropolitana di Napoli, considerata tra le più interessanti d’Italia e d’Europa in termini di potenziale redditività”.

FOTO: tratta da teleradio.news.it

Lascia un commento

1 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.